domenica, Agosto 7, 2022

Grande Fratello Vip, Giovanni Ciacci è il primo concorrente ufficiale: “Sono sieropositivo e parlerò della malattia”

Giovanni Ciacci ha rivelato di essere concorrente ufficiale della prossima edizione del Grande Fratello Vip, in cui parlerà apertamente della sua sieropositività.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Giovanni Ciacci ha rivelato di essere il primo concorrente ufficiale della prossima edizione del Grande Fratello Vip. L’opinionista e costumista ha scelto proprio le pagine di Chi, settimanale diretto da Alfonso Signorini, per dare l’annuncio specificando che per la prima volta si parlerà di HIV in un reality e programma in prima serata.


Purtroppo attorno alla malattia vi è ancora uno stigma anche nel mondo dello spettacolo tanto che diversi suoi colleghi, ha affermato Ciacci, sarebbero stati esclusi da reality perché sieropositivi.

Lui stesso avrebbe vissuto in prima persona questa discriminazione. “Mi hanno raccontato che una mia collega famosa è andata da un direttore di rete della sua azienda a dirgli di non farmi lavorare perché ero malato”, racconta l’opinionista, che ci tiene a precisare però che oggi si può vivere con l’Hiv, non ci si limita più a sopravvivere come un tempo.

Giovanni Ciacci e l’Hiv

Giovanni Ciacci

Giovanni Ciacci ha voluto spiegare quanto sia fortunato nel poter parlare apertamente della malattia:

Pensa a tutte quelle persone che non lo possono fare perché hanno paura di dirlo in famiglia, al lavoro, con un compagno o una compagna. Io parlo per tutti loro.

Sai, Alfonso, io sono grande e grosso, sono alto un metro e novanta e peso cento chili. A me difficilmente puoi scalfire la corazza, ma a volte sono riusciti a scalfire la mia anima.

Ciacci ha inoltre spiegato che essere malati di HIV non è la stessa cosa di 40 anni fa:

Negli Anni 80 la parola Hiv era sinonimo di morte.

Le cure antiretrovirali non si erano ancora trovate, moriva un sacco di gente. Per chi si infettava la sieropositività era solo l’anticamera dell’Aids che lo avrebbe condotto dritto al cimitero.


L’Hiv oggi

Oggi però le cose sono cambiate:


Il tasso virale nel sangue viene annullato e non ci si ammala più di Aids. Certo, si muore ancora: chi non si può o non vuole curarsi o chi si accorge troppo tardi della sua sieropositività, magari in Aids conclamato. Ecco, in questi casi è difficile intervenire con successo sulla malattia.

Oggi non abbiamo più il virus dell’Hiv nel sangue. Non è più rintracciabile. Sa cosa significa questo? Significa che possiamo fare una vita come quella di qualsiasi altra persona. Possiamo avere figli senza trasmettere loro la sieropositività. Possiamo fare l’amore con il nostro compagno o la nostra compagna senza preservativo, perché non trasmettiamo più nulla.

Se io mi tagliassi le vene di fronte a te e tu entrassi in contatto con il mio sangue non ti accadrebbe nulla, semplicemente perché nel mio sangue il virus non c’è. C’è nella mia mappatura genetica, c’è se sospendo le cure, ma se mi curo nessuno corre alcun rischi.

Per lo stylist ecco cosa invece ci sarebbe da curare:

Oggi non dobbiamo curare l’Aids, dobbiamo curare l’ignoranza delle persone, dobbiamo abbattere i pregiudizi che ancora vengono alzati contro chi è malato.

Chi è Giovanni Ciacci

Giovanni Ciacci è un personaggio televisivo, costumista, scrittore e speaker radiofonico. Famoso per aver curato otto edizioni del Festival di Sanremo e per essere un volto della trasmissione televisiva Detto fatto, ha partecipato anche a Ballando con le stelle, portando per la prima volta la “same sex dance”, ballo tra persone dello stesso sesso. Riguardo alla sua vita sentimentale attualmente non si conoscono i dettagli. Pare che l’ultima volta sia stato avvistato nel 2021 con l’ex tronista Mariano Catanzaro, il quale aveva ammesso esserci un’amicizia speciale.

Giovanni Ciacci è originario di Siena. Ha dichiarato di aver sofferto molto da giovane per il suo orientamento sessuale e di aver avuto una relazione con un uomo che conviva con un’altra persona, situazione che lo fece molto soffrire. Lo stylist ha avuto una relazione con principe etiope Christian Haile Selassie che gli avrebbe anche chiesto di sposarlo e con Damiano Allotta, ex fidanzato di Stefano Gabbana. Ora parrebbe single.

Il suo esordio lo deve a Valeria Marini, per la quale avrebbe curato l’immagine durante lo show del bagaglino Saluti e Baci. Ciacci è riuscito a farsi conoscere e apprezzare in breve tempo. Ha curato anche l’immagine di diverse showgirl come Antonella Clerici, Caterina Balivo e Francesca Neri e collaborato con registi, fotografi e attori quali Helmut Newton, Bigas Luna, Giorgio Albertazzi.

Da Detto Fatto, programma su Rai 2, dove Giovanni Ciacci aveva il ruolo di co-conduttore, passa a Mediaset, dove diviene presenza fissa dei salotti di Barbara D’Urso. Le sue dimissioni dalla Rai sono anche una conseguenza delle accuse da parte dell’allora direttore Carlo Freccero, il quale aveva dichiarato che Giovanni non avrebbe più lavorato sulla tv nazionale. Giovanni Ciacci aveva così prontamente risposto:

Freccero ha detto una cosa inesatta. La causa è in corso perché ho preso un vestito dalla Rai di Napoli senza la bolla e l’ho portato a una mostra di Gattinoni sulla televisione, dove la Rai era lo sponsor principale. Io per aver portato un vestito senza bolla sono stato indagato per ricettazione.

Giovanni Ciacci ha un account Instagram seguirti da 379mila follower.

Leggi anche: Noemi: “Sono dimagrita grazie alla psicoterapia. La salute mentale è ancora un tabù”

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie