sabato, Dicembre 5, 2020

Gerry Scotti e il Coronavirus. Ecco come sta il noto conduttore tv

Come sta Gerry Scotti, le condizioni del conduttore positivo al coronavirus ai microfoni di Radio Deejay con i suoi colleghi Linus e Nicola Savino.

Gerry Scotti ha comunicato, come è noto, due giorni fa la propria positività al Covid-19 sul suo profilo Instagram. Le condizioni di salute del popolare conduttore sono buone.

Gerry Scotti positivo al Covid-19, le reazioni di fan e colleghi

Volto televisivo amatissimo, Gerry Scotti, al timone di Caduta libera e Chi vuol essere milionario, è uno dei giudici più apprezzati di Tu sì que vales accanto a Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Teo Mammucari. Tantissimi colleghi hanno fatto sentire il proprio sostegno a Gerry. Tra questi Rudy Zerbi e Linus, il direttore editoriale di Radio Deejay. Tantissimi fan, inoltre, augurano al conduttore una pronta guarigione: 

Personaggio pubblico eccezionale… Di grande sensibilità e che non si è mai montato la testa… Chapeau Gerry ed auguri di pronta guarigione.

Leggi anche: Gerry Scotti: “Ho il Covid, purtroppo prima o poi ce lo faremo tutti”

Come sta Gerry Scotti

Gerry Scotti a casa positivo al Coronavirus.

Gerry Scotti ha aggiornato i suoi fan sul suo stato di salute intervistato da Linus e Nicola Savino in diretta a Deejay Chiama Italia, radio da cui Scotti ha esordito come personaggio:

Sono come uno che ha un’influenza, una forte costipazione. Ho la tosse e poca voce. Se me l’ha mandata in questa forma, ringrazio il Signore. È una sensazione strana. È come trovarsi improvvisamente dall’altra parte della barricata. Sei da marzo scorso che vedi i bollettini, ti spaventi, parli con gli amici, con tua moglie e adesso sei tu da quella parte. In casa? Abbiamo la fortuna di stare nella propria stanza con il bagno: è come vivere in albergo. Mi bussano e mi lasciano davanti la porta colazione, pranzo e cena. Vivo così: da carcerato. Non sono mai stato per la teoria dell’ immunità di gregge ma ho la netta impressione che ci arriveremo senza volerlo.

Leggi anche: Carlo Conti positivo al Covid: “Sto a casa ma asintomatico”

Gerry Scotti e il suo buon umore

Gerry Scotti non perde la voglia di scherzare e non perde mai occasione per ricordare la sua fede rossonera anche con i colleghi di Radio Deejay e afferma:

Perché avete chiamato me? Chiamate Donnarumma (portiere del Milan risultato positivo al Covid-19, ndr) almeno se doveva salvare uno Dio, doveva salvare Donnarumma.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Benedetta Barzini, prima top model italiana: “L’anoressia malattia grave, ma utile”

È stata la prima italiana a comparire sulla copertina di Vogue America, nel 1963. Bellissima e fascinosa, all’età di 77 anni è protagonista del documentario di Beniamino Barrese, "La scomparsa di mia madre".

Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Il piano del Viminale interviene per la sicurezza dei cittadini. Affinché si...

Adolf Hitler africano: cosa faresti se alla nascita ti venisse assegnato questo nome?

Di recente è stato eletto in un consiglio regionale in Namibia un...

California: bimbo si suicida a 11 anni, in diretta durante una lezione on line

Un bimbo si suicida all'età di soli anni a Woodbridge, in California....

Autostrade, Castellucci indagato per crollo della galleria Berté in A26

Nel giorno in cui il Riesame dispone la scarcerazione dell'ex dirigente per la vicenda delle barriere fonoassorbenti, Castellucci viene indagato, insieme a una decina di persone, per la mancata manutenzione delle gallerie.