Geolier vola in America per registrare il nuovo album: arriva un feat con Bob Sinclair?

Geolier si trova ora in America per registrare il nuovo album: con chi altro duetterà?

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Geolier è da poco tornato a casa a Napoli dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo, dove si è classificato al secondo posto, subito dietro ad Angelina Mango. Il rapper napoletano, proprio in questi giorni, è stato acclamato dai suoi fan a Napoli e il sindaco della città, Gaetano Manfredi, gli ha consegnato una targa e la medaglia della città per la sua ottima performance.

Il successo di “I p’ me, tu p’ te” non si arresta. Il video del singolo su Youtube ha già raggiunto quasi 8 milioni di visualizzazioni, ma Geolier punta ancora più in alto. Infatti, nonostante l’amore per la sua città, secondo il “Corriere della Sera” avrebbe già preso l’aereo per recarsi in America. Il motivo? Registrare un nuovo album. Geolier, all’anagrafe Emanuele Palumbo ne ha già all’attivo due, Emanuele, uscito nel 2019 e Il coraggio dei bambini del 2023.

Cosa farà Geolier dopo il Festival di Sanremo?

Geolier non ha pensato nemmeno un attimo a prendersi una pausa dopo il Festival di Sanremo 2024. Il giovane rapper napoletano, infatti, ha dato qualche spoiler sui suoi prossimi progetti tra cui la registrazione di un nuovo album.

Sul suo profilo Instagram ha postato due storie e si noti come in primo piano vi sia un microfono all’interno di uno studio di registrazione, mentre in un’altra viene inquadrato un cartello stradale che reca la scritta United States.

È facile, allora, intuire quale sia la ragione per cui Geolier sia negli Stati Uniti. La risposta si può rintracciare nelle parole da lui stesso pronunciate nei giorni scorsi: “Dopo Sanremo la mia concentrazione sarà rivolta tutta al nuovo disco, che vorrei far uscire prima del tour in tutta Italia”.

Geolier sta registrando dei nuovi brani, ma non è ancora noto se nel prossimo album ci saranno dei featuring. Molti fan, però, sognano. Bob Sinclair, uno dei dj più conosciuti al mondo peraltro ospite del Festival di Sanremo, più precisamente in diretta dal palco galleggiante, ha esplicitamente dichiarato più volte di voler collaborare proprio il rapper napoletano. Non è nemmeno escluso che possa realizzare un remix del suo brano sanremese.

Ma quando potrebbe vedere la luce il nuovo album? Geolier ha già in programma 3 date allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli il 21, 22 e 23 giugno: il suo nuovo lavoro potrebbe, quindi, uscire prima di queste date.

Geolier è terzo nella classifica su Spotify tra i brani più ascoltati a livello mondiale

Dopo aver ottenuto il secondo posto a Sanremo, con “I p’ me, tu p’ te” Geolier conquista il terzo posto su Spotify nella classifica dei brani più ascoltati a livello mondiale. Non solo, nella speciale chart Top 50 Italia dei singoli italiani il rapper napoletano è primo, in ex aequo con Mahmood con il brano “Tuta gold”. Seguono Angelina Mango con “La noia” e Annalisa con “Sinceramente”.

Leggi anche: Sanremo, Geolier non vince con il 60% al televoto: risultato ribaltato?

spot_img

Correlati

Mahmood in tour: “Prima nessuno mi voleva, ora giro l’Europa, la gavetta ti salva”

Dopo il sesto posto all'ultimo Festival di Sanremo con "Tuta Gold" e aver scalato...

Piero Pelù e la sua confessione sui social: “Ho avuto la depressione, ora torno in tour”

Piero Pelù è pronto a tornare sulle scene. A dirlo è lo stesso cantautore...

Buon compleanno Fiorella Mannoia: il legame con Monica Vitti, il pacifismo e l’impegno per le donne

Buon compleanno Fiorella Mannoia. Una delle più grandi interpreti della canzone italiana, con 39...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img