domenica, Giugno 20, 2021

Francesca Fioretti ritrova l’amore con un calciatore dell’Inter

Francesca Fioretti, dopo quasi tre anni dalla scomparsa del compagno Davide Astori, ha ritrovato la felicità con il difensore dell'Inter Alexander Kolarov.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

A quasi tre anni dalla tragica scomparsa del compagno Davide Astori, Francesca Fioretti ha ritrovato la felicità con il difensore dell’Inter Aleksandar Kolarov. I due sono stati paparazzati da Chi mentre si scambiano baci ed effusioni alla Stazione Centrale di Milano.

Nel frattempo la Fioretti rompe il silenzio sulla morte del compagno e padre di sua figlia Vittoria, Davide Astori.

Francesca Fioretti paparazzata a Milano con Kolarov

Il settimanale Chi ha sorpreso Francesca Fioretti e il difensore dell’Inter Aleksandar Kolarov insieme. I due hanno prima trascorso un pomeriggio insieme, poi, il calciatore ha accompagnato la Fioretti alla Stazione Centrale di Milano.

Qui la Fioretti e Kolarov si sono scambiati un bacio appassionato. Non è ancora arrivata nessuna conferma dai diretti interessati.

Leggi anche: GF Vip, morto il fratello di Dayane Mello. I concorrenti vogliono abbandonare il reality

Chi è Aleksandar Kolarov, difensore dell’Inter

Francesca Fioretti e Kolarov.

Alexander Kolarov, classe 1985, nato a Belgrado è un difensore dell’Inter e capitano della Nazionale serba. Ex giallorosso, Kolarov l’8 settembre 2020 si trasferisce a titolo definitivo nella squadra nerazzurra di Milano.

Il difensore serbo alle spalle ha un matrimonio di 12 anni messo a dura prova dai molti flirt attribuiti nel tempo al calciatore. Dall’unione con la moglie Vesna sono nati due figli: Una e Nikola.

Kolarov ha raccontato più volte l’infanzia trascorsa a Belgrado ai tempi del conflitto jugoslavo: “Se chiudo gli occhi, sento ancora il fragore delle esplosioni. Orgoglio e forza di volontà mi hanno permesso di realizzare i miei sogni“.

Francesca Fioretti e la morte di Davide Astori

Francesca Fioretti con la figlia Vittoria e Astori.

Nel frattempo, Francesca Fioretti ha rotto il silenzio sulla morte del compagno Davide Astori, e sulle indagini sulle cause del decesso.

Davide Astori, difensore della Fiorentina, è stato trovato senza vita la mattina del 4 marzo 2018 nella sua stanza d’albergo a Udine. La squadra toscana, infatti, il giorno dopo avrebbe dovuto giocare contro l’Udinese. La causa della morte dell’ex capitano della Fiorentina è stata una cardiomiopatia aritmogena biventricolare.

Da questo emergerebbe, secondo il tribunale di Firenze, che la morte di Davide Astori non poteva essere evitata. La tesi sulle conclusioni del medico legale Gianluca Bruno e del cardiologo Fiorenzo Gaita, a cui il giudice del Tribunale di Firenze Angelo Antonio Pezzuti ha affidato la perizia sarà discussa il 4 febbraio in tribunale.

Questo ha scatenato la reazione di Francesca Fioretti che affida i suoi pensieri in un lungo post su Instagram:

Ho confidato che l’onestà e la pulizia che Davide ha dimostrato in campo e fuori avrebbero portato a risposte altrettanto oneste e pulite.

n questi anni ho sempre voluto evitare dichiarazioni pubbliche sulla morte di Davide e sul processo in corso.

Leggo in queste ore notizie che non sarebbero dovute essere divulgate. Resto stupita da questo passo così avventato e dal fatto che venga fornita un’interpretazione parziale e contraddittoria di una perizia medica che rappresenta a ogni modo solo una di quelle di cui dispone la magistratura”.

La decisione di Francesca Fioretti: sarà in aula al processo Astori

La Fiorentina ricorda Astori, compagno di Francesca Fioretti.

Da questo, la decisione di Francesca Fioretti di essere presente al processo:

Nutrivo molti dubbi sull’essere presente di persona alla prossima udienza, ora sento di dover essere lì, a dimostrare simbolicamente, con forza e senza rancore, che è solo in quell’aula che la verità potrà essere accertata, accettata e condivisa. Il passato e il futuro ci chiedono di essere coraggiosi.

Francesca Fioretti conclude il suo post con la richiesta di andare fino in fondo ed evitare che ciò che è accaduto a Davide non succeda mai più:

Ma se esisteva anche la più piccola possibilità che avesse a disposizione un minuto in più, un’ora in più o la sua vita intera, io credo che quella possibilità dovesse essere esplorata, che lui meritasse di averla e che tutto ciò che l’ha ostacolata debba in caso venire alla luce.

Per lui e per evitare che succeda di nuovo.

Leggi anche: Il regalo di Nadia Toffa: ci insegna a non avere paura

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie