martedì, Ottobre 20, 2020

Feltri in tv: “Meridionali inferiori”, denunciato dal mondo del giornalismo

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Che il giornalista bergamasco Vittorio Feltri, ex direttore de Il Giornale e di Libero, ogni volta che viene chiamato come ospite in un programma televisivo faccia parlare di sé è un fatto, ma questa volta la gravità delle sue affermazioni ha scatenato l’ira di autorità e mondo del giornalismo, tra cui l’Ordine e l’Agicom.

Cosa è successo

Ospite del programma di Mario Giordano, “Fuori dal coro” su Rete Quattro, a difesa della Lombardia e discutendo sulla gestione dell’epidemia da Covid, Feltri affermava:

Non credo ai complessi di inferiorità, credo che in molti casi i meridionali siano inferiori.

Una dichiarazione che ha messo in imbarazzo i presenti in studio e fatto insorgere la città di Napoli, insieme al resto del Sud. Fioccano denunce e procedimenti giudiziari nei confronti del giornalista bergamasco. Leggi anche: Coronavirus, non esploderà al Sud se i cittadini rispettano le regole

Un danno d’immagine per il giornalismo

Vittorio Feltri è ufficialmente un iscritto all’Ordine dei Giornalisti, e quello che ormai è diventato un caso va oltre le competenze che la legge ha demandato ai Consigli di disciplina territoriali. A spiegarlo è il presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, che afferma:

Il presidente dell’Ordine lombardo mi ha rassicurato circa la trasmissione degli atti al giudice deontologico naturale, relativi all’ennesima segnalazione. Ma ritengo che i comportamenti di questo signore rischino di travolgere l’immagine dell’intera categoria dei giornalisti italiani, che è mio dovere tutelare, e a tal fine sarà dato mandato a un legale.

Professionalità e etica dei conduttori TV

Verna punta il dito anche sul comportamento professionale e etico dei conduttori tv, facendo appello alla Carta dei diritti e dei doveri dei giornalisti, puntualizzando che:

Esiste l’obbligo dell’intervistatore televisivo di intervenire se possibile nel corso dell’intervista, quantomeno interloquendo, chiedendo precisazioni, chiarendo, quando il caso, che quello espresso è solo il punto di vista dell’intervistato, se si rende conto che il dichiarante sta eccedendo i limiti della continenza.

Leggi anche: Regolarizzare i lavoratori in nero migranti e salvare i nostri raccolti di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Nuove graduatorie e concorso per la scuola

Le nuove graduatorie provinciali GPS e l'atteso concorso straordinario per i docenti...

Lago d’Aral, la rinascita di un tesoro quasi scomparso

Un tempo era uno degli specchi d’acqua tra i più grandi al mondo, oggi è considerato uno dei più gravi disastri ambientali del Pianeta. Dagli anni 90 si lavora per la rinascita del lago d'Aral.

Addio a Lea Vergine, la curatrice d’arte scompare un giorno dopo suo marito Enzo Mari

Il suo contributo nella rivalutazione dell’opera artistica femminile è stato prezioso e rivoluzionario. Lea Vergine muore a 82 anni, un giorno dopo la scomparsa del compagno di una vita, il designer Enzo Mari, per complicazione da Covid-19.

Stop a cartelle esattoriali e pignoramenti per tutto il 2020

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che sospende fino al 31 dicembre 2020 la ripartenza delle riscossioni. Lo stop riguarda le nuove cartelle, i pagamenti di quelle già ricevute e i pignoramenti.

Coprifuoco in Lombardia dalle 23 alle 5. Fontana: “Evitare il collasso nei prossimi 15 giorni”

Il nuovo Dpcm emanato dal Premier Conte la scorsa domenica affidava ai...