sabato, Marzo 6, 2021

Farmacista negazionista distrugge 500 dosi di vaccino: “Il Covid è un’invenzione”

USA, l’uomo è accusato di aver manomesso il farmaco e di aver agito con “sconsiderato disprezzo” mettendo a rischio la vita di altri. Si è dichiarato colpevole.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

È Steven Brandenburg il farmacista negazionista della pandemia Covid, e seguace delle teorie terrapiattiste, accusato di aver distrutto centinaia di dosi del vaccino Moderna. Circa 500.

L’uomo, 46 anni, originario del Wisconsis, è convinto che “il Covid sia solo un’invenzione dei poteri forti per manipolare il Dna delle persone”.

USA, farmacista negazionista distrugge centinaia di dosi di vaccino

farmacista negazionista

Durante le indagini dell’FBI, incaricata di fare chiarezza su quanto accaduto, è emerso che Steven Brandenburg è un negazionista Covid.

Sul suo computer, come sugli altri dispositivi in suo possesso, sono state trovate numerose ricerche fatte in rete sui vaccini, come anche sul sistema di tracciamento della temperatura usato nelle scatole di contenimento.

E di fatto, il farmacista negazionista è responsabile di aver tolto dal frigorifero dell’Aurora Medical Center di Grafton, Wisconsin, alcune scatole del vaccino in possesso dell’azienda per rovinarne l’efficacia.

Il Dipartimento di Giustizia ha fatto sapere che sono 57 le persone che hanno ricevuto il farmaco compromesso.

I fatti sono accaduti a fine dicembre, durante i turni di notte dell’uomo.

FBI: “Il farmacista negazionista ha agito consapevolmente”

Secondo il Dipartimento d Giustizia degli Stati Uniti Steven Brandenburg, farmacista negazionista, ha agito intenzionalmente. È quindi accusato di aver manomesso il farmaco con l’obiettivo di renderlo inefficace, ma non solo.

Considerate le attuali difficoltà di produzione delle case farmaceutiche, il gesto dell’infermiere negazionista è stato considerato particolarmente grave, poiché il suo “sconsiderato disprezzo” ha messo a rischio la vita di altri.

Brandenburg, dopo un lungo interrogatorio condotto dall’FBI, ha confessato il suo scetticismo nei confronti dei vaccini in generale, su di quello Pfizer e Moderna in particolare. E ha patteggiato dichiarandosi colpevole.

Ciascuna delle accuse prevede una pena massima di dieci anni di carcere.

Leggi anche: Pubblica gli ultimi messaggi della madre morta di Covid, Eleonora: “Basta negazionisti”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie