giovedì, Giugno 30, 2022

Bonus 200 euro, come verrà erogato: le novità categoria per categoria

Bonus 200 euro: ecco come l'incentivo verrà erogato per le diverse categorie di beneficiari. Tutte le novità.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Erogazione bonus 200 euro: le novità. La nuova bozza del Decreto Aiuti giunta sul tavolo del Cdm il 5 maggio ha ampliato la platea dei beneficiari del bonus 200 euro, misura una tantum voluta dal Governo per aiutare le famiglie ad affrontare la perdita di potere d’acquisto causata dall’inflazione.

L’incentivo non spetterà soltanto ai lavoratori dipendenti, ai pensionati e ai disoccupati con redditi fino a 35mila euro, ma pure a coloro che, nel mese di giugno 2022, hanno percepito l’indennità di disoccupazione o la Naspi ai percettori del RdC.

Non solo: rientreranno nella platea dei beneficiari anche i lavoratori autonomi, le colf (che in un primo momento erano state escluse), tutto il mondo dei lavoratori domestici e i lavoratori cosiddetti stagionali. Anche loro, ovviamente, dovranno dimostrare di aver avuto nel 2021 un reddito inferiore ai 35mila euro.

Erogazione bonus 200 euro: come arriverà a dipendenti e percettori di RdC

Erogazione bonus 200 euro: come arriverà a dipendenti e percettori di RdC

Erogazione bonus 200 euro: come noto, l’incentivo arriverà in automatico a luglio con lo stipendio ai lavoratori dipendenti (pubblici e privati). Sempre a luglio, l’Inps erogherà d’ufficio il bonus ai titolari di pensione, ai “prepensionati” e a chi avrà percepito a giugno l’indennità di disoccupazione. Per queste categorie, dunque, non sarà necessario presentare alcuna domanda.

Per i percettori del Reddito di Cittadinanza non ci sarà alcun automatismo: come riportato dal Sole 24 Ore, prima di riconoscere i 200 euro l’Inps procederà alle verifiche per escludere coloro che già ottengono il bonus in quanto pensionati, e i nuclei in cui risulta uno dei componenti con basso reddito che ha diritto al bonus in qualità di dipendente.

Le novità per autonomi e professionisti

Erogazione bonus 200 euro: nessuna novità per autonomi e professionisti, per i quali sarà invece un decreto ministeriale successivo (emanato entro 30 giorni dalla pubblicazione del Decreto aiuti in Gazzetta Ufficiale) a definire le modalità di erogazione del bonus, che dovrebbe avvenire a luglio.

Per quel che riguarda i lavoratori domestici, l’erogazione dell’indennità da 200 euro dovrebbe avvenire con modalità simili a quelle utilizzate nel 2020 per il bonus per l’emergenza Covid. In quel caso, l’Inps aveva aperto un servizio per la raccolta delle richieste. Per fare la domanda bisognava essere in possesso del Pin Inps, dello Spid, della Carta nazionale dei servizi (Cns) o del Cie (Carta di identità elettronica).

Leggi anche: Internet veloce, in arrivo un bonus senza limite Isee

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie