giovedì, Dicembre 1, 2022

Emma Marrone: “Ho conservato mio tessuto ovarico, sarò madre anche senza un uomo”

Emma Marrone in una recente intervista ha affrontato il tema delle donne single le quali, pur non avendo accanto un uomo, vogliono avere dei figli.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ha fatto molto sorridere quando Emma Marrone su Twitter ha scritto che pur essendoci 8 miliardi di persone al mondo, non ci sia nessuno che voglia fidanzarsi con lei.

Ma dall’ultima intervista che la cantante e attrice salentina ha rilasciato a Vanity Fair emergono dei particolari interessanti riguardo alla sue prospettive future. La Marrone ha trovato una soluzione che le permetterà di diventare madre, anche se non riuscisse a trovare un uomo, attraverso la conservazione del proprio tessuto ovarico.

Nell’intervista è stato affrontato anche il tema delle madri single, sottolineando come l’Italia sia ancora arretrata al riguardo e ancor di più con il Governo attuale che non sembra propenso a uno scenario di questo tipo. Le sue dure parole sui diritti delle donne hanno colpito al segno, soprattutto il popolo del web.

Inoltre Emma Marrone non è l’unica nel mondo dello spettacolo, della musica e della moda, ad aver congelato i propri ovociti, come ha rivelato ai suoi follower di aver fatto anche Bianca Balti.

Emma Marrone: “Siamo libere di gestire il nostro corpo”

Emma Marrone

Emma Marrone ha toccato una questione spinosa, che tocca molte donne come lei, le quali essendo single non vogliono rinunciare per questo alla maternità. Ecco quanto ha dichiarato, soffermandosi sul tema diritti e sulle lacune della nostra società:

Non siamo libere di gestire il nostro corpo. Viviamo in un Paese in cui una donna per avere un figlio da sola deve andare all’estero perché la fecondazione assistita non è prevista.

Non puoi andare dal tuo ginecologo e chiedere il seme di un donatore perché vuoi un figlio, nemmeno quando hai 40 anni e sai benissimo che l’amore della tua vita non lo troverai presto.

Poi ha sollevato una questione delicata che è quella di perdere la fertilità in seguito a una malattia: “Quante donne perdono la fertilità a 40 anni per la leucemia e non c’è un medico che spiega loro la conservazione degli ovuli? E cosa ti rispondono? Se Dio non lo vuole, allora non va bene. Non siamo libere di gestire il nostro corpo e questa è una violenza“.

Emma Marrone: la fatica di essere donna in Italia

Emma Marrone, per ovviare a tutti questi inconvenienti, avendo provato sulla sua pelle cosa significa avere un cancro e non trovando ancora un uomo, ha deciso di conservare il suo tessuto ovarico, in modo da poter diventare madre anche in futuro. Poi, soffermandosi sulle poche possibilità che ha una donna single in Italia, ha aggiunto:

Mi infervoro su questi argomenti perché conosco tante donne che si sono dovute trasferire all’estero per concepire un figlio da sole. Perché qui bisogna essere costrette a fare un figlio solo con un uomo.

Tutto ciò per la cantante, oltre a essere ingiusto, diventa anche violento:

In Italia, poi, un uomo studia e può raggiungere una posizione di potere, una donna fatica il doppio e viene messa in dubbio alla prima maternità. Questa, ripeto, è violenza.

Leggi anche: Missili russi in Polonia: Morawiecki convoca riunione urgente del Comitato di sicurezza

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie