giovedì, Giugno 30, 2022

“Bloccami ora”, Elon Musk compra il 9.2% di Twitter. Quali sono i suoi piani?

Elon Musk ha spesso criticato Twitter ma, invece di abbandonarlo e di cancellare l'account, ne è diventato il maggiore azionista. Qual è il suo vero piano?

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Elon Musk compra azioni Twitter. Che il Ceo di Tesla amasse molto Twitter era cosa già nota a tutti, dato che il multimiliardario aveva affermato in più occasioni di preferirlo ad altri social network.

I suoi tweet, numerosissimi, sono molto seguiti sin dal 2009, anno in cui Musk ha cominciato ad utilizzarlo. Oggi il suo profilo conta oltre 80 milioni di follower, confermandosi come l’undicesimo più seguito al mondo.

Una relazione, quella con Twitter, che non sempre è stata rose e fiori: Musk ha spesso criticato il social ma, invece di abbandonarlo e di cancellare l’account, ne è diventato il maggiore azionista. Il manager ha acquisito il 9,2% del capitale con 73.486.938 di azioni: il fatto è stato reso noto oggi attraverso il deposito normativo della società. Un colpo grosso che ha innescato un balzo del 26% del titolo nel pre-mercato di Wall Street, toccando quota 49,40 dollari.

Elon Musk compra azioni Twitter: tutto è partito da un sondaggio

Elon Musk compra azioni Twitter, si tratta di una partecipazione passiva del 9,2% della società, quota che vale ben 2,89 miliardi di dollari, in base al prezzo di chiusura di Twitter registrato per venerdì 2 aprile. L’acquisto è seguito a un sondaggio lanciato da Musk stesso su Twitter nei giorni scorsi, quando il Ceo di Tesla aveva chiesto ai suoi followers come giudicassero le policy di Twitter sul tema della libertà di espressione.

Dato che Twitter è di fatto una piazza pubblica, non rispettare i principi della libertà di parola fondamentalmente mina la democrazia. Cosa bisognerebbe fare? È necessaria una nuova piattaforma?”, aveva chiesto Musk ai suoi seguaci. Il risultato? Su 2 milioni di votanti, oltre il 70% si era dichiarato d’accordo con Musk sui limiti del social network.

Dall’idea del nuovo social all’acquisto delle azioni Twitter

Elon Musk compra azioni Twitter. Subito gli analisti avevano pensato che il manager volesse fondare un proprio social network, imitando quanto fatto già da Donald Trump dopo i fatti di Capitol Hill con la sua piattaforma “Truth Social”, che però sta registrando numerosi malfunzionamenti e insuccessi.

Anche osservando l’esperienza dell’ex presidente Usa, quindi, Musk potrebbe aver abbandonato l’idea di un nuovo social e aver preferito acquistare azioni di Twitter.

Quali sono i piani di Elon Musk?

Elon Musk compra azioni Twitter: tutto è partito da un sondaggio

Elon Musk compra azioni Twitter. Quel che rimane da capire adesso è quali saranno le conseguenze della mossa di Elon Musk. Il fatto che il Ceo della Tesla abbia esternato la necessità di una maggiore libertà di parola all’interno del social fa presagire che il suo impegno si concentrerà soprattutto in questo senso, ma rimane da capire in che modo.

Potrebbe cambiare l’approccio ai concetti di verità, a quello di fake news, ma anche a quello di rilevanza. Al momento, comunque, Elon Musk non ha ancora twittato nulla sull’enorme colpo. L’analista Dan Ives di Wesbush ha dichiarato alla CNBC che tale mossa potrebbe nascondere altre mire e “portare ad una sorta di acquisizione”.

Leggi anche: Elon Musk contro Vladimir Putin: “Sfidiamoci nelle arti marziali per l’Ucraina”

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie