domenica, Agosto 7, 2022

Decreto aiuti bis, bonus 200 euro e pensioni: cosa cambia

Approvato il decreto aiuti bis "di proporzioni straordinarie", come ha detto Mario Draghi. Tutti i dettagli su pensioni, bonus 200 euro e taglio del cuneo fiscale.

Rosarianna Romano
Rosarianna Romano, classe 1997. Formazione umanistica e interessi eclettici, sedotta dall'arte e dalla storia contemporanea, ama leggere i libri e la realtà. Nata in Puglia e bolognese d'adozione.

Decreto Aiuti bis: quanto vale? Varato dal Governo, questo decreto vale 17 miliardi di euro. Confermate misure per la proroga degli sconti delle bollette di luce a gas nel quarto trimestre e del taglio delle accise sui carburanti fino al 20 settembre. Inoltre, emerge la scelta di portare al 2% il taglio del cuneo fiscale per i redditi fino a 35 mila euro.

Tra le altre misure, previsto l’anticipo della rivalutazione delle pensioni al 2%, a partire dal mese di ottobre. Non mancano supporti a sostegno delle aziende agricole contro la siccità e misure per gli enti territoriali. Ma vediamo nel dettaglio in cosa consiste questo decreto.

Dl aiuti Bis: pensioni e bonus 200 euro

Tra gli aiuti alle famiglie, la scelta di anticipare la rivalutazione delle pensioni al 2% a partire dal mese di ottobre. L’aumento è “riconosciuto qualora il trattamento pensionistico mensile sia complessivamente pari o inferiore all’importo di 2.692 euro”. La rivalutazione del 2% delle pensioni è prevista solo fino alla soglia dei 35 mila euro, introducendo così un tetto che consente al Governo di ridurre lo stanziamento destinato alla misura, che ora vale circa 1,5 miliardi.

Nel decreto aiuti bis è prevista, inoltre, l’estensione del bonus 200 euro ai dipendenti che non ne hanno beneficiato, in quanto “interessati da eventi coperti figurativamente dall’Inps, come la maternità, la malattia o la cassa integrazione”.

Il taglio del cuneo fiscale, infine, si amplia di 1,2 punti per i redditi fino a 35 mila euro e parte retroattivamente da luglio.

Dl aiuti bis: mitigare i rincari

Nel decreto Aiuti bis sono previsti sconti sulle bollette del gas e della luce. Il ministro dell’Economia Franco ha dichiarato che si tratta di interventi pari a circa 5,5 miliardi di euro per il settore delle attività produttive e di circa 5,8 miliardi di fondi da destinare alle famiglie. Una norma stabilisce anche il rafforzamento del bonus sociale per energia e gas destinato a clienti domestici svantaggiati economicamente e in gravi condizioni di salute.

Prevista anche un’ulteriore proroga del taglio delle accise sui carburanti. Spiega Franco: “Con un impegno di circa 700 milioni abbiamo prorogato al 20 settembre l’abbattimento di 25 centesimi delle accise”.

Leggi anche: I 35 bonus da richiedere nel 2022: l’elenco completo e come ottenerli

Decreto aiuti bis: le parole di Mario Draghi

decreto aiuti bis

Il decreto approvato “è di proporzioni straordinarie”, ha detto Mario Draghi:

il provvedimento è stato condiviso con le parti sociali e i partiti della maggioranza e dell’opposizione. Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato a questa condivisione e voglio in particolare ringraziare il ministro Franco che quest’anno e l’anno scorso ha prodotto 3 finanziarie? Quattro finanziarie? Insomma ha prodotto assieme a tutta la struttura del ministero uno sforzo straordinario che non credo abbia precedenti.     
La crescita annuale acquisita finora è pari al 3,4%, più di quanto stimato per tutto il 2022. È un dato molto positivo anche confrontato con tutti gli altri paesi.

Leggi anche: Bonus 200 euro prorogato ad agosto e Iva azzerata su pane e pasta: arriva il Dl Aiuti bis

Rosarianna Romano
Rosarianna Romano, classe 1997. Formazione umanistica e interessi eclettici, sedotta dall'arte e dalla storia contemporanea, ama leggere i libri e la realtà. Nata in Puglia e bolognese d'adozione.

Ultime notizie