domenica, Gennaio 16, 2022

Covid Gran Bretagna: spunta una nuova variante. Picco di morti e ospedali al collasso

La situazione Covid in Gran Bretagna sia per il Governo che per i cittadini non sarebbe allarmante. Risulta esserci invece una crisi generica e documentata dei pronto soccorso.

Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Covid Gran Bretagna. Nelle ultime 24 ore ci sono stati quasi 50.000 contagi e oggi 200 morti. Ciò è dovuto indubbiamente alla grande libertà dei mesi precedenti, con l’eliminazione dal 19 luglio delle restrizioni come mascherine, distanziamento e norme anti-assembramento.

Anche i mesi a venire però, visto il rallentamento della campagna vaccinale, non lasciano presagire nulla di buono ma né il Governo e né la popolazione britannica sembrano preoccuparsi, tanto che gli stessi media inglesi non stanno scrivendo nulla riguardo alla situazione Covid-19.

Inoltre sembra che ci sia una sotto-variante del coronavirus che sta causando un numero crescente di infezioni.

Covid Gran Bretagna: crisi dei pronto soccorso

covid gran bretagna_ambulanze

Secondo quanto riportato dal quotidiano britannico The Observer, molti ammalati sono costretti ad aspettare nelle ambulanze, anche fino a 11 ore in attesa di un posto letto in ospedale.

Siamo estremamente preoccupati del livello senza precedenti di ritardi che si stanno verificando in tutto il Paese nel trasferimento dei pazienti in ospedali”, ha detto il direttore Martin Flaherty de La Association of Ambulances Chief Executive.

Certo la situazione Covid Gran Bretagna è ben lontana dal picco che il Regno Unito ha dovuto affrontare nella seconda ondata tra gennaio e marzo 2021 e per questo molti hanno dissentito riguardo alla notizia che parlava di sistema al collasso non essendoci una correlazione con i dati relativi al Covid. Ciò che però emerge è indubbiamente una crisi dei pronto soccorso che non è legata ai pazienti Covid ma si tratta di un problema generico.

Se un timore ci può essere riguarderà questo inverno in cui si sommeranno i casi Covid con l’influenza stagionale e altre patologie respiratorie. Il Governo per il momento non introdurrà restrizioni, come mascherine o distanziamento, fino a quando sarà garantita e resa agibile la sanità pubblica.

Covid Gran Bretagna: la nuova variante AY.4.2

Covid Gran Bretagna. La nuova variante si chiama AY.4.2 e rappresenta circa il 6% dei nuovi casi in Regno Unito. Si tratta di una discendente della mutazione Delta, che resta la variante dominante nel Regno Unito.

Attualmente è sotto indagine e non desta preoccupazione. Ecco cosa fa sapere Francois Balloux, direttore del Genetics Institute dell’University College London, intervistato dalla Bbc:

E’ potenzialmente un ceppo leggermente più infettivo. Non è niente in confronto a quello che abbiamo visto con Alfa e Delta, che avevano qualcosa come il 50-60% in più di trasmissibilità.

Ma è attualmente in fase di indagine. Ed è probabile che sia fino al 10% più trasmissibile. Direi di aspettare e vedere. Niente panico.

Leggi anche: Quarta ondata Covid travolge l’Est: record di morti in Russia, terapie intensive piene in Romania

Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie