lunedì, Aprile 19, 2021

Ghini: “Mio figlio di 25 anni ricoverato per Covid. Il virus non risparmia i giovani”

Il famoso attore pur essendo felice perché il figlio Lorenzo è uscito dall'ospedale e il momento critico sembra essere passato, ci tiene a mettere in guardia gli altri giovani e i loro genitori, incitandoli a non abbassare la guardia.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Il figlio di Massimo Ghini è uscito dall’ospedale dove era stato ricoverato per polmonite bilaterale da Covid. Lo ha confermato anche il papà:

Ora sta meglio, è ancora positivo e si trova in un ‘Covid-hotel e sta continuando a farsi la sua quarantena.

Il noto attore romano, in seguito all’esperienza di suo figlio Lorenzo, ha voluto mettere in guardia i giovani e i loro genitori, invitandoli a non abbassare la guardia.

Il figlio di Massimo Ghini in casa con gli amici: “Tutti avevano fatto il tampone”

figlio di massimo ghini_lorenzo

Massimo Ghini ha quattro figli, Camilla e Lorenzo avuti da una precedente relazione e Leonardo e Margherita nati in seguito al matrimonio con Paola Romano.

Il figlio di Massimo Ghini ad aver contratto il Covid è il maggiore, Lorenzo. Ecco come Massimo racconta al Corriere della Sera quanto accaduto:

Lorenzo è il più grande dei miei quattro figli, ha 25 anni e vive a casa con me ma in questo periodo di clausura ha deciso con altri quattro amici di prendere in affitto un appartamento per condividere il condivisibile: che so… vedersi insieme una partita, giocare alla playstation…

Insomma, cercava un po’ di libertà. Ovviamente avevano tutti preventivamente fatto il tampone rapido: tutti negativi.

Loro erano tranquilli e anche io ero relativamente tranquillo, perché non è che andassero a fare assembramenti per l’aperitivo o altro, stavano chiusi a casa, ma si facevano compagnia. E bisogna pure capirli: i giovani non ce la fanno più a sopportare la clausura.

Il figlio di Massimo Ghini: “Non è vero che i giovani sono immuni”

Ghini ha voluto lanciare un appello agli altri giovani ed in particolare ai genitori di questi, di prestare attenzione perché ciò che è successo a suo figlio non si verifichi più. Ecco cosa ha detto:

Avendo felicemente superato quest’avventura ho voluto allertare gli altri genitori, come a dire: tenete alto il livello di attenzione, il controllo, perché non è vero che i giovani sono immuni.

Non dovete pensare che siano più forti degli anziani rispetto al Covid, se è successo a un 25enne sportivo come mio figlio Lorenzo purtroppo può accadere a tutti.

Sono stato preso di mira sui social: sono arrivati a dire che sono il solito pazzo che, pur di farsi pubblicità, tira fuori la storia del figlio!

Roba da matti! Un tizio ha scritto addirittura che sono un padre che abbandona i figli e che Lorenzo dovevo “educatamente incatenarlo a casa”

Massimo Ghini come sindaco di Roma

figlio di masimo ghini_sindaco

Massimo è certo che in questa situazione sia quanto più necessario che la politica dia il suo forte contributo. Ecco come si è espresso al riguardo in un’intervista all’Adnkronos:

Di fronte a quello che ci aspetta penso che l’unico partito ancora esistente è il Pd. Guardate cosa stanno combinando i Movimenti, se sei un Movimento funzioni solo se ti muovi per andare contro qualcosa, da quando i 5 Stelle stanno al Governo non mollano più le poltrone.

Mi sento storicamente di appartenere alla sinistra e penso che ci sia un estremo bisogno di fare il Congresso, ora più che mai bisogna fare una scelta di fronte a tutti.

Ghini non è avulso dalla politica. Lo scorso anno si era detto pronto a candidarsi come sindaco di Roma. Lo aveva detto più come una provocazione perché sua intenzione era quella di continuare a svolgere il suo mestiere. Ma per senso di responsabilità si era fatto avanti e detto pronto, qualora fosse stato necessario.

Leggi anche: Vittorio Sgarbi candidato a sindaco di Roma: “Le ridaremo la dignità di Capitale”

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie