martedì, Ottobre 20, 2020

Coronavirus, scoperto in Cina l’enzima che fa sperare

Domenico Di Sarno
Domenico Di Sarno
Informatico e amante dei libri di ogni genere perché fortemente convinto che la cultura sia come il cibo, ne serve ogni giorno per nutrire la mente.. Appassionato di storia e diritto costituzionale.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Science, sarebbe stato scoperto un enzima polimerasi denominato nsp12 che aiuterebbe la replicazione del covid-19. Questo studio è stato portato avanti e pubblicato dall’università Tsinghua di Pechino dove il Professor Yan Gao ha condotto delle ricerche basandosi sul microscopio crio-elettronico. Questo tipo di microscopio permette di unire i vantaggi di uno studio che si basa su sostanze criogeniche, come ad esempio l’azoto, con quelli provenienti dall’uso del microscopio elettronico. Il professor Gao ha dichiarato che l’intento della ricerca è cercare di capire quale possa essere l’attività dell’antivirale Remdesivir per inibire il meccanismo di replicazione del virus.

Un farmaco antiebola può essere la base di partenza

L’antivirale Remdesivir è stato già utilizzato in precedenza contro la febbre emorragica provocata dall’ebola, producendo buoni risultati. In particolare questo procedimento è stato descritto già nel marzo del 2016 da alcuni siti scientifici americani e dalla stessa rivista Nature la quale, sempre nello stesso periodo, ha pubblicato uno studio circa l’efficacia di questo antivirale in chiave anti ebola. La differenza sostanziale sta nel fatto che si tratta di un antivirale specifico per i filovirus ovvero quei virus che sono responsabili delle febbri emorragiche e che hanno una caratteristica comune con la famiglia dei coronavirus, ovvero quella di essere dei virus a RNA.

L’enzima da inibire si chiama nsp12

Attualmente è allo studio il meccanismo di inibizione dell’enzima polimerasi nsp12, ovvero quella proteina che permette la replicazione del Sars-Cov-2. Lo scopo non è tanto usare il remdesivir ma permettere l’implementazione di nuovi antivirali che possano svolgere questo compito in maniera specifica per risolvere l’epidemia Leggi anche: Conte: “Non possiamo aspettare che il virus scompaia, dobbiamo conviverci” di Domenico Di Sarno

Domenico Di Sarno
Domenico Di Sarno
Informatico e amante dei libri di ogni genere perché fortemente convinto che la cultura sia come il cibo, ne serve ogni giorno per nutrire la mente.. Appassionato di storia e diritto costituzionale.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Nuove graduatorie e concorso per la scuola

Le nuove graduatorie provinciali GPS e l'atteso concorso straordinario per i docenti...

Lago d’Aral, la rinascita di un tesoro quasi scomparso

Un tempo era uno degli specchi d’acqua tra i più grandi al mondo, oggi è considerato uno dei più gravi disastri ambientali del Pianeta. Dagli anni 90 si lavora per la rinascita del lago d'Aral.

Addio a Lea Vergine, la curatrice d’arte scompare un giorno dopo suo marito Enzo Mari

Il suo contributo nella rivalutazione dell’opera artistica femminile è stato prezioso e rivoluzionario. Lea Vergine muore a 82 anni, un giorno dopo la scomparsa del compagno di una vita, il designer Enzo Mari, per complicazione da Covid-19.

Stop a cartelle esattoriali e pignoramenti per tutto il 2020

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che sospende fino al 31 dicembre 2020 la ripartenza delle riscossioni. Lo stop riguarda le nuove cartelle, i pagamenti di quelle già ricevute e i pignoramenti.

Coprifuoco in Lombardia dalle 23 alle 5. Fontana: “Evitare il collasso nei prossimi 15 giorni”

Il nuovo Dpcm emanato dal Premier Conte la scorsa domenica affidava ai...