giovedì, Dicembre 1, 2022

Corea del Nord lancia missile sul Giappone: il parere degli esperti e la risposta Usa-Seul

La Corea del Nord questa mattina ha lanciato un missile che ha sorvolato il Giappone per 22 minuti, circa 4.600 chilometri, per poi piombare nell'Oceano Pacifico.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico sopra il Giappone, intorno alle 8 ora locale (l’1 in Italia), dimostrando la sua intenzione di costruire un arsenale nucleare che sia in grado di minacciare gli Stati Uniti. L’arma infatti ha la capacità di raggiungere gli Stati Uniti fino ad arrivare a Guam, nel Pacifico occidentale.
L’agenzia di stampa giapponese Kyodo, citando una fonte governativa, ha riferito che nelle prossime ore il primo ministro giapponese, Fumio Kishida, avrà un colloquio telefonico con il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden.

Sono stati gli esperti a dichiarare che il missile potrebbe essere stato un test di un’arma realizzata per prendere di mira il territorio degli Stati Uniti. Quello di oggi però non è un episodio isolato. Quest’anno la Nord Corea ha già lanciato 42 missili in 23 test, cinque negli ultimi dieci giorni.

Missile Corea del Nord: la condanna della Corea del Sud, Stati Uniti e Unione Europea

Il presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol ha condannato il lancio nordcoreano come destabilizzante tale da “mostrare il palese disprezzo per le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e le norme di sicurezza internazionali”. Mentre il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha parlato ai giornalisti di “un atto sconsideratocondannandolo fermamente. Entrambe avrebbero poi convocato riunioni di emergenza del consiglio di sicurezza nazionale per discutere del lancio.

Anche il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha condannato il lancio del missile balistico, che ha sorvolato il Giappone, parlando di “un’aggressione ingiustificata” da parte della Corea del Nord. In un twitt avrebbe poi scritto:


L’Unione europea è solidale con il Giappone e la Corea del Sud.


Intanto in Giappone sono state adottate tutte le misure di sicurezza possibili: i treni sono stati sospesi nelle regioni di Hokkaido e Aomori e anche le metropolitane nella città di Sapporo, la capitale della prefettura dell’isola principale di Hokkaido.

La risposta Usa-Seul al missile della Corea del Nord

Come annunciato dal Comando di stato maggiore congiunto di Seul, la Corea del Sud, come pure gli Stati Uniti, ha risposto alla provocazione della Corea del Nord con un’esercitazione specifica dedicata ai “bombardamenti di precisione.

Un jet F-15K sudcoreano avrebbe sganciato due bombe di precisione Jadam su un poligono di tiro collocato sull’isola disabitata di Jikdo, nel mar Giallo. Sempre secondo il Comando sudcoreano, l’operazione sarebbe avvenuta congiuntamente con aerei da guerra statunitensi in programmi che hanno mobilitato quattro F-15K e quattro F-16 americani.

Si legge ancora nella nota:

Attraverso il volo combinato e le esercitazioni di attacco di precisione, la Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno dimostrato la volontà di rispondere con severità a qualsiasi minaccia del Nord.

Nonché le loro capacità di condurre un attacco di precisione all’origine delle provocazioni basate sulla loro solida alleanza.

Leggi anche: Una nuova rivoluzione in Iran. Cosa sta succedendo

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie