domenica, Gennaio 16, 2022

Comunicazione digitale efficace per aziende di serramenti: il caso di CBS Serramenti e Infissi

Come funziona la comunicazione digitale per aziende di serramenti? Il caso esemplare di CBS Serramenti e Infissi. Ecco le quattro direttive da seguire per una strategia di marketing efficace.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Come funziona la comunicazione digitale per aziende di serramenti? Stando ai dati del Rapporto sulla Conoscenza 2018 (Istat), solo 7 imprese italiane su 10 dispongono di un sito web, mentre il valore scende a 4 su 10 quando si parla di PMI che utilizzano piattaforme social con obiettivi di interazione o di acquisizione e fidelizzazione del cliente.

In breve, i piccoli imprenditori fanno fatica a gestire la propria presenza online, non solo per la mancanza di risorse umane e finanziarie, ma anche a causa di una cultura imprenditoriale che ancora non riesce a comprendere a pieno le potenzialità degli strumenti digitali. Questo non è il caso della CBS Serramenti e Infissi, micro-azienda del varesotto che ha fatto propri gli strumenti di comunicazione digitale e ha saputo sfruttarli con maestria, ottenendo risultati più che soddisfacenti. Ma quali sono i segreti di una buona strategia di comunicazione digitale per aziende di serramenti?

Comunicazione digitale per aziende di serramenti: 4 direttive da seguire

Comunicazione digitale per aziende di serramenti: 4 direttive da seguire

Quali sono i segreti della comunicazione digitale per aziende di serramenti? Stando al report Digital Italia 2018, il 73% degli italiani naviga frequentemente su Internet, il 57% è attivo sui social media e il web è considerato il 2° canale pubblicitario più potente quando si tratta di spingere l’utente all’acquisto. Nonostante ciò, gran parte delle PMI continua a investire soltanto nei canali tradizionali.

Il settore dei serramenti non fa eccezione e, tra l’altro, gestire il marketing di un’azienda simile è piuttosto complesso: chi non conosce il mondo degli infissi e delle finestre, non sa certamente distinguere i prodotti di qualità da quelli più scadenti. Questo significa che optare per il web non basta o, almeno, non è più sufficiente. Il marketing per le imprese di serramenti è cambiato: adesso le direttive sono diverse e molto specifiche. Stando agli esperti di Vendereinfissi.it, gli step obbligati per un buon marketing sarebbero:

Analisi della concorrenza: anzitutto, è necessario conoscere i propri competitors, così da comprendere se il brand potrà emergere o rimarrà oscurato da marche storiche e meglio posizionate;

Analisi SWOT: questo è un documento di pianificazione strategica in grado di rapportare gli obiettivi aziendali a elementi fondamentali come i punti di forza e debolezza aziendali, le opportunità di mercato (come posa certificata, ecobonus al 50%, superbonus 110%) o le minacce di mercato (controlli sulla marcatura CE dei serramenti);

Segmentare il mercato e selezionare i clienti: il marketing per le imprese di serramenti, specie quello fatto sul web, dovrebbe avere come scopo quello di attrarre clienti ideali, persone scelte per alcune specifiche caratteristiche e in grado di apprezzare a piano il lavoro fatto;

Strategia di posizionamento: promuovere la propria impresa di serramenti e infissi significa posizionarsi bene. Come fare? Rivolgendosi a una nicchia di clienti molto affezionati, magari creando una categoria nuova, vuota e pronta per essere occupata.

“Digitali per caso” incontra CBS Serramenti e Infissi, PMI di Gerenzano che ha sfruttato al meglio le potenzialità del web

Uno dei migliori esempi di PMI che si reinventa attraverso gli strumenti digitali è quello della CBS Serramenti e Infissi, una micro-azienda con 2 dipendenti di Gerenzano (Varese) che, attraverso la creazione di un sito web all’avanguardia, ha fatto propria una strategia di comunicazione più che efficace. Oltre al sito, il proprietario di CBS Stefano Comida ha compiuto un’altra mossa vincente in quanto a “brand awareness”: pubblicare un libro-guida per chi cerca nuove finestre e non sa da dove partire. La sua storia e quella di CBS sono state raccontate da Registro .it nella web serie “Digitali per caso”, che promuove da sempre la diffusione della cultura digitale.

Il sito web di Stefano Comida è uno dei migliori esempi di utilizzo strategico degli strumenti digitali: all’interno di esso troviamo un blog ricco di articoli, video e foto di allestimenti sempre aggiornati, oltre a tutorial sui prodotti e sulle installazioni. L’impegno sul web di Stefano, però, non finisce al termine dell’installazione delle finestre: a quel punto, i consumatori vengono invitati a recensire il servizio, anche attraverso le videorecensioni.

Tutto il tempo e l’impegno investiti da Stefano sul web hanno portato grandi soddisfazioni alla sua PMI: da quando è su Internet, il fatturato è aumentato del 35%. Come ogni investimento, anche il web richiede impegno e fatica. Ma il risultato è assicurato: anche le aziende più piccole, attraverso il web, potranno volare verso il futuro senza aver più paura dei big players.

Leggi anche: Ecco perché l’artigianato dovrebbe ripartire dal web

Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie