giovedì, Giugno 30, 2022

Proteggere il cellulare: come trattarlo bene ed evitare di romperlo

Proteggere il cellulare ed evitare che si rompa non è semplice, ma esistono delle accortezze da tenere in considerazione per allontanare il più possibile questo rischio. Ecco quali sono.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Come proteggere il cellulare? Quando acquistiamo uno strumento tecnologico come uno smartphone, un computer o un tablet, la paura più grande è quella che possa rompersi accidentalmente. Ogni volta che il cellulare cade a terra, specie se costoso, il terrore più grande è quello di raccoglierlo e scoprire che si è rotto lo schermo o che, comunque, sia successo qualcosa che l’abbia danneggiato.

Evitare che incidenti del genere capitino è davvero molto difficile, esistono però delle accortezze da tenere in considerazione per allontanare il più possibile questo rischio. Ecco quali sono.

Cosa fare se cellulare, tablet o computer si rompono

Prima di elencare i consigli più utili per proteggere il cellulare, va chiarito che incidenti del genere possono capitare a tutti: se uno smartphone, un computer o un tablet si rompono, non dobbiamo perderci d’animo o sentirci troppo in colpa. Si tratta di oggetti estremamente delicati e, comunque, una soluzione per rimediare esiste.

Basta semplicemente affidarsi a professionisti del settore e tutto tornerà come nuovo in un batter d’occhio. Se siamo in Veneto, l’idea migliore è rivolgersi agli esperti di Recover, un’attività locale su Vicenza e Padova per la riparazione di iPhone/mcbook (con metodi e ricambi Apple) e smartphone Android (sostituzione vetro, batteria, riparazioni, salvataggio dati, ecc…), che vende pure IPhone ricondizionati online.

Proteggere il cellulare con cover e protezione schermo

Dunque, come proteggere il cellulare? Il primo consiglio è quello di applicare una custodia di qualità, la cosiddetta “cover”. Esistono negozi che si occupano di vendere esclusivamente queste custodie e che hanno perciò una scelta ampissima. Il consiglio è di dotarsi di una cover di qualità, che sia pure impermeabile, in modo da proteggere lo smartphone anche da eventuali cadute in acqua.

L’unica nota negativa delle cover è che potrebbero favorire l’accumularsi sul telefono di polvere, batteri e sporcizia in generale. Questo potrebbe rovinare i jack di ingresso e compromettere le impostazioni di sensibilità. Per evitare tutto ciò, assicuriamoci sempre di pulire lo smartphone.

Subito dopo la cover, l’altro consiglio è di applicare sullo schermo del telefono una protezione apposita, magari in vetro temperato, che è quella più resistente ed efficace.

Come proteggere il cellulare: preveniamo cadute ed evitiamo di portarlo in bagno

Come proteggere il cellulare: preveniamo cadute ed evitiamo di portarlo in bagno

Proteggere il cellulare significa pure prevenire eventuali cadute. Per farlo, il consiglio è di posizionare il telefono all’interno di una borsa (o di un marsupio) che abbia uno slot fatto apposta per il cellulare.

Questo perché la maggior parte delle cadute dello smartphone avviene da tasche libere, come quelle laterali o posteriori. In quest’ultimo caso, il rischio è anche quello di sedersi sul telefono e non accorgersene.

Bisogna fare molta attenzione anche quando si porta il telefono in bagno: le gocce di vapore possono rovinarlo e potrebbe anche essere colpito da getti d’acqua o, addirittura, cadere nel water, tutte possibilità che ne metterebbero a serio rischio il funzionamento.

Non tenere il cellulare a temperature troppo alte o troppo basse

Altra cosa importante: mai tenere il cellulare sul letto quando dormiamo o, peggio, sotto il cuscino. Questo perché il telefono potrebbe riscaldarsi e provocare seri danni all’hardware, problemi nella durata della batteria o di alimentazione. Non solo: tenere lo smartphone sotto il cuscino rappresenta un serio rischio di incendio.

Dunque, mantenere il cellulare a una temperatura moderata e sicura è fondamentale per non comprometterne il funzionamento. Anche le temperature troppo basse, infatti, possono danneggiare la batteria.

Proteggere il cellulare: i dettagli a cui prestare attenzione

Per proteggere il cellulare occorre utilizzare delle tecniche di ricarica giuste: non tutti sanno che collegare con forza il cavo di ricarica può danneggiare lo smartphone. O che quando acquistiamo caricabatterie da terze parti, non dovremmo mai lasciare il telefono in carica quando ha raggiunto il 100%.

Per preservare il funzionamento dello smartphone si consiglia pure di non sottovalutare la presenza di eventuali malware o virus, che potrebbero “rubare” dati o informazioni privati. L’idea migliore è quella di installare antivirus o (e questo vale specialmente per gli Android) evitare semplicemente di scaricare applicazioni fuori dal Play Store.

Assicuriamoci pure di riavviare lo smartphone o spegnerlo per una mezz’ora almeno una volta a settimana, in modo da non rallentare il sistema e la memoria RAM. Per farlo funzionare correttamente è anche molto importante assicurarsi di lasciare spazio nella memoria interna o nella scheda SD.

Leggi anche: Bonus condizionatori: a chi spetta, come funziona e come farne richiesta

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie