domenica, Maggio 16, 2021

La CIA svela i dossier UFO, sono migliaia gli avvistamenti nel secolo scorso

L’intero archivio della CIA sugli UFO è disponibile sul sito di The Black Vault e scaricabile in formato pdf o zip.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

La CIA ha deciso di rendere noti i dossier UFO, ovvero oggetti volanti non identificati, relativi a veri o presunti avvistamenti.

Questa settimana sono stati rilasciati migliaia di file in un cd-rom, che conterrebbero i report a partire dagli anni ’50 fino a oltre il 2000.

Il sito The Black Vault, entrato in possesso dei file, ha reso i documenti accessibili a tutti.

The Blak Vault rende accessibili i dossier UFO

dossier sugli Ufo_video

I documenti del dossier UFO contemplano una lunga lista: dagli avvistamenti di “dischi volanti” in Sudamerica negli anni ’60 a oggetti a forma di “sgonfio pallone” incrociati in Azerbaijan e Russia negli anni ’90, in Cina e Corea del Sud. Persino nell’arcipelago scozzese, sono tantissimi i casi segnalati, anche se molti non sono stati verificati.

Resta il fatto che tutto il materiale raccolto confermerebbero la “visita periodica” degli extraterrestri.

Grazie al sito internet The Blak Vault, che è riuscito ad avere accesso ai file, questi documenti sono ora consultabili da chiunque.

Già ad aprile, in pieno lockdown, il Pentagono aveva pubblicato tre video Ufo, riconoscendoli come autentici.

Ad agosto invece è stata istituita una task force force del Pentagono, Unidentified Aerial Phenomenon (UAP), per indagare sugli avvistamenti UFO.

Washington tiene molto alla questione tanto che a fine dicembre avrebbe richiesto al Pentagono e al Dipartimento per la creazione un rapporto sugli avvistamenti di Ufo registrati, che dovrà essere realizzato entro sei mesi.

Le sconvolgenti dichiarazioni di Haim Eshed, ex capo della sicurezza spaziale israeliana

dossier sugli ufo_haim-eshed

Haim Eshed, ex capo della sicurezza spaziale israeliana, a dicembre aveva dichiarato che gli alieni sono giù sulla Terra e che esiste anche una “Federazione Galattica”, che gestirebbe una base sotterranea di Marte, stretta in un patto segreto con Washington.

Sembra la trama di un film fantascientifico ma in realtà si tratta delle dichiarazioni di Haim Eshed.

Secondo il Daily Mail, per l’ex capo della sicurezza gli alieni sono dovuti intervenire per fermare Donald Trump quando è apparso “sul punto di svelare i loro segreti”. Inoltre dice che gli alieni non verranno allo scoperto fino a quando l’umanità non potrà “evolversi e raggiungere uno stadio in cui … capire cosa sono lo spazio e le astronavi”.

Secondo questa teoria ci sarebbe stato un contatto tra gli alieni e Trump, i quali starebbero cercando di capire “il tessuto dell’universo”.

Le parole di Eshed, 87enne, riguardano un’intervista in lingua ebraica, fatta lo scorso dicembre su un quotidiano israeliano, in occasione di un evento per pubblicizzare il suo libro “The Universe Beyond the Horizon”.

Per alcuni si tratterebbe di una trovata per pubblicizzare il libro, mentre per altri potrebbero essere stati fraintesi dei concetti nella fase di traduzione.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie