domenica, Luglio 3, 2022

Quando la chirurgia e medicina estetica migliorano la qualità della vita

La chirurgia e medicina estetica sono sempre più ricercate dai soggetti. Vediamo quali sono i trattamenti esistesti e i benefici che possono arrecare.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Oggi sono sempre più le persone, donne e uomini, che si accostano alla chirurgia e medicina estetica. Pare che la pandemia abbia aumentato nei soggetti la percezione del proprio benessere psicofisico, in cui rientra lo stare in pace con se stessi e con il proprio corpo.

Occorre però affidarsi a professionisti seri che abbiano alle spalle la giusta esperienza e sappiano soddisfare le varie esigenze, in termini di efficienza e qualità, interpretando al meglio le richieste dei clienti.

Chirurgia e medicina estetica: quale differenza

chirurgia e medicina estetica

Perché sempre più si ricorre a chirurgia e medicina estetica? L’invecchiamento spaventa tutti, si tratta indubbiamente di un aspetto con cui si deve imparare a convivere. Fermare le lancette però non è possibile, ma per chi vede lo scorrere del tempo come un elemento che influenza negativamente la propria vita, ci sono delle soluzioni che aiutano a far pesare meno l’avanzare dell’età.

Possiamo fare in primo luogo una distinzione tra chirurgia plastica e medicina estetica. La prima, come suggerisce la parola stessa, necessita dell’ausilio del medico chirurgo, il quale tramite una rinoplastica, una mastoplastica additiva o un’addominoplastica, corregge un difetto fisico o mira a una maggior perfezione.

La medicina estetica invece interviene in modo meno invasivo, non necessita di anestesia, né totale e neanche parziale, e rappresenta la soluzione ideale sia per chi non ha intenzione di ricorrere alla chirurgia, e sia per coloro i quali vogliono avvicinarsi per gradi.

Quali trattamenti prevede la medicina estetica

La medicina estetica prevede svariati trattamenti. Tra i più gettonati ci sono:

  • i filler, ossia sostanze di origine naturale che vengono iniettate nel tessuto cutaneo per correggere una ruga o aumentare i volumi di una zona, sia essa del viso o del corpo
  • il botulino, o tossina botulinica, è una proteina di origine batterica che inibisce temporaneamente i muscoli dei movimenti espressivi del viso, e riduce la formazione di rughe d’espressione
  • il laser, che garantisce una stimolazione dei processi riparativi del derma, attivando la produzione di nuovo collagene, andando a intervenire su rughe, lassità cutanee, pori dilatati, cicatrici e acne
  • la carbossiterapia, efficace per contrastare gli inestetismi e l’invecchiamento della pelle, la cellulite e le adiposità localizzate, tramite microiniezioni di CO2, che andranno a stimolare la vasodilatazione e aumenteranno il flusso sanguigno
  • la radiofrequenza, utilizzata per trattare inestetismi come rughe, smagliature, lassità cutanee e cellulite

Chirurgia e medicina estetica: a chi affidarsi

Su clinicaireos.com è possibile visitare il sito della Clinica Ireos, i cui servizi mirano a rimuovere i segni del tempo, ringiovanire, ma senza stravolgere la fisionomia, con la creazione di visi tutti uguali e artefatti.

Per una chirurgia e medicina estetica di qualità sono necessari dei professionisti seri, quali è possibile trovare nella Clinica Ireos, con sede a Firenze.

Leggi anche: Ringiovanire di 30 anni le cellule della pelle: un nuovo studio inglese

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie