giovedì, Dicembre 1, 2022

Chi è Marco Missiroli, dal Premio Strega all’ultimo romanzo “Avere tutto”

Oggi è uscito l'atteso romanzo di Marco Missiroli, intitolato "Avere tutto". Lo scrittore ha soli 40 anni e già alle spalle diverse pubblicazioni e premi.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Marco Missiroli è uno scrittore italiano. Pur essendo appena quarantenne ha alle spalle una serie di pubblicazioni per le quali ha ottenuto diversi premi, tra cui vanta un Premio Strega.

In giornata è uscito il suo attesissimo ultimo romanzo, Avere tutto, che racconta le passioni e le relazioni di un giovane di provincia e la febbre del gioco. Il libro verrà presentato alle ore 21 presso il teatro Galli di Rimini, sua città natia. Poi sarà la volta di Milano, domenica 2 ottobre presso la Feltrinelli con Daria Bignardi e Vittorio Lingiardi, per sbarcare in seguito nelle varie librerie in giro per l’Italia.

Marco Missiroli, il giovane scrittore ha già collezionato diversi premi

Marco Missiroli_

Marco Missiroli è nato nel 1981 a Rimini, dove ha vissuto fino alla maturità scientifica. Si trasferisce a Bologna per iscriversi al corso di Scienze della comunicazione dell’Alma Mater Studiorum. Nel 2002 segue dei corsi presso la Holden, scuola di storytelling, che conclude positivamente. Nel 2005 si laurea con la tesi in “L’oggetto culturale dell’industria italiana. Il caso del Signor M. ovvero i criteri di pubblicazione di un libro“. Le principali tappe del suo percorso biografico:

  • Nel 2005 pubblica il suo primo romanzo, Senza coda, che l’anno successivo riceve il Premio Campiello
  • Nel 2007 pubblica il suo secondo romanzo, Il buio addosso, e due anni dopo sempre con la casa editrice Guanda il romanzo Bianco, con cui vince: la XXVIII edizione del Premio Comisso, il Premio Tondelli 2009 e il premio della critica Ninfa-Camarina 2010
  • Nel 2012 esce il romanzo Il senso dell’elefante che vince il Premio Selelzione Campiello 2012, il premio Vigevano-Lucio Mastronardi e il premio Bergamo
  • Nel 2015 viene pubblicato il romanzo Atti osceni in luogo privato, con il quale vince il Premio SuperMondello nel 2015 e il Premio letterario Elba
  • Nel 2019 ha pubblicato per Einaudi il romanzo Fedeltà, vincitore del Premio Strega Giovani nel 2019, i cui diritti cinematografici sono stati venduti per una serie Netflix
  • Attualmente vive a Milano e collabora, per la sezione cultura, con il Corriere della Sera

Marco Missiroli: “La vita non è avere di più, ma è rischiare per avere tutto”

Avere tutto è l’ultimo romanzo di Marco Missiroli, tesissimo e profondo. “La vita non è avere di più, ma è rischiare per avere tutto“, sarebbe il motto e il messaggio sotteso alla storia di Sandro, personaggio attorno a cui ruota tutta la vicenda narrata. Lo scrittore ha lavorato all’opera, che avrebbe dedicato alla sua città Rimini, per circa tre anni, in gran parte durante il lockdown.

Avere tutto è il suo ultimo romanzo, potente e maturo che racconta di un giovane uomo e del suo ritorno, una stagione all’anno, nel suo paese d’origine, alle prese con i suoi vizi, le sue passioni e la sua stessa famiglia. Guardando il padre e ripercorrendo la sua storia si interroga su se stesso, su ciò che è diventato.

Dialogando insieme al cantante Marco Mengoni, lo scorso gennaio, Marco Missiroli aveva dichiarato:

È una storia intima e potente, che ha voglia di vita…

Leggi anche: I registi di talento bussano a vuoto alle porte Rai

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie