domenica, Gennaio 17, 2021

Chi è Alberto Naska, ecco la sua vita “Fino all’ultima curva”

Alberto Fontana, detto Naska, si definisce un "creatore di contenuti". Pilota, imprenditore e uno dei creator più noti in Italia nel modo delle moto, ad oggi il suo canale YouTube conta 578.000 iscritti. Conosciamolo meglio.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Alberto Fontana, torinese, 30 anni compiuti lo scorso giugno, in arte “Naska”, è uno degli youtuber italiani più noti in campo moto

Alberto Naska era un ragazzo come tanti altri. Da piccolo sognava di fare il calciatore. Poi, una laurea in ingegneria informatica al Politecnico di Torino. Ma sempre una passione in testa: i motori.

Nella vita Alberto Naska ha inseguito solo e soltanto una cosa, che la sua passione diventasse il suo lavoro. E la sua passione sono le corse. La sua passione è andare veloce su qualunque veicolo. E così ha fatto e continua a fare Alberto Naska, in pista e fuori. Vive una vita sempre al massimo.

Alberto Naska, la biografia

Alberto Naska, il cui vero cognome è Fontana, è nato il 14 Giugno 1990 a Torino. Nasce in una famiglia numerosa, infatti ha tre fratelli: Matteo, Stefano ed Eleonora.

Frequenta il Liceo Classico ed è proprio durante il periodo del liceo che capisce di voler fare il pilota.

A sedici anni inizia a gareggiare virtualmente. Cesare Manfredini, ex pilota di Formula 3000, gli aveva proposto di gareggiare nei suoi tornei virtuali e, in cambio della realizzazione di montaggi e telecronaca, acquista a Naska un computer.

Così, nel 2006, inizia la carriera da videomaker di Alberto Naska, che inizia a partecipare anche a vari tornei, vincendo nel 2007, a 17 anni, per la sua prima volta.

Nel frattempo, terminati gli studi al liceo classico si iscrive alla facoltà di Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino e si laurea nel 2012 con 110. 

Nel 2012 viene selezionato per il talent show di AbarthMake It Your Race” e vince. È stato pilota ufficiale Abarth nel Trofeo Abarth Benelux 2013. Così raccontava su Facebook nel 2012 quando ancora si firmava Alby Fontana: 

A 22 anni mi ritrovo ad aver abbandonato l’università e una vita piena di certezze e ad aver investito tutti i miei soldi in un progetto nuovo, che si chiama racebooking.net, nel mercato più in crisi in assoluto, il motorsport, nel periodo di crisi economica più nera della storia mondiale.

Il suo soprannome? Nasce a dodici anni, quando il suo allenatore di calcio vedendolo per la prima volta, gli dice: “Che naso che hai! D’ora in poi ti chiamerò Naska.

Leggi anche: Youtuber prodigio: a 6 anni compra una villa da 8 milioni di dollari

Alberto Naska, i primi video da youtuber

Alberto Naska.

Nel 2013, dunque, apre un social network per piloti: RaceBooking.net. L’idea di Alberto Naska era quella di proporre telecronache per le gare amatoriali.

Ma il vero inizio del percorso online di Alberto Naska arriva nel 2016, quando pubblica su Facebook alcuni video nei quali parla di moto. I video vengono condivisi da migliaia di persone e visti da oltre un milione. Così, Naska decide di cominciare a caricare sempre più video, sia su Facebook su Youtube.

In un’intervista a WeeklyMagazine racconta come è nato tutto e come è riuscito, a 27 anni, a realizzare il sogno che lo accompagnava sin da bambino:

È una lunga storia che racconto bene nel video “Draw My Life” presente sul mio canale Youtube. In breve, dopo 6 anni passati a fare gare sui simulatori di guida, dopo una laurea in ingegneria informatica con 110, un talent show vinto in tv con conseguente abbandono di università e fuga da casa a 22 anni, una casa di produzione aperta, sempre a 22 anni, 5 anni di lavoro nel motor sport, 3 anni di teatro, svariati corsi di formazione di comunicazione… insomma dopo questi 10 anni di mille peripezie passati a cercare un modo di correre, finalmente a 27 anni ho scoperto la potenza dei social e di YouTube. E da lì, dopo aver raggiunto 100K iscritti in pochi mesi, finalmente ho trovato gli sponsor con cui correre e ho realizzato il mio sogno più grande.

Alberto Naska e la popolarità online

Alberto Naska e la popolarità sui social.

Nel 2017 arriva la vera e propria popolarità online: appassionati di auto e moto vengono a conoscenza del suo canale e i suoi video iniziano a ricevere centinaia di migliaia di visualizzazioni.

Il canale YouTube di Alberto Naska piace per la sua spontaneità e la passione che mette in ogni suo video, “per il mio coinvolgimento emotivo” afferma lo stesso Naska.

Dal 2018 in poi, Alberto Naska inizia a caricare sul suo canale tre video a settimana. Quell’anno, a 28 anni, partecipa in prima persona come pilota, sia in auto che in moto, a moltissime gare.

Alberto Naska, il suo libro: “Fino all’ultima curva”

Alberto Naska la copertina del libro.

Prepararsi a una gara, cadere, rialzarsi con più ambizione di prima, vivere le proprie passioni e trasformarle in un lavoro: Fino all’ultima curva è il racconto emozionante di un ragazzo che ha fatto dei motori la sua ragione di vita.

Nel suo libro Alberto Naska condivide la sua esperienza, racconta cosa vuol dire concentrarsi e mettere a fuoco un obiettivo, sottolinea l’importanza dell’ambizione, racconta quanto è importante imparare dai propri errori e gestire emotività e paure.

In un’intervista a Panorama spiega perché è nata l’esigenza di scrivere un libro:

Quando faccio un video, studio il metodo migliore per strutturarlo. Seguo l’ossatura delle fiabe: presentazione, situazione, svolgimento, conclusione. Inserisco espedienti narrativi per mantenere lo spettatore incollato allo schermo. Un libro ricalca quella struttura che mi è familiare, ma aggiunge un elemento in più: il video lascia poco spazio all’immaginazione, vista e udito sono stimolati da sequenze ben precise, mentre il libro, al netto di qualche foto, è solo inchiostro. Permette alla mente di viaggiare ancora meglio.

Alberto Naska, i progetti futuri

Alberto Naska.

La storia di Alberto Naska, il suo passato, la sua vita dimostrano che non c’è un limite di età ai sogni. L’ambizione può portarci molto lontano. Naska ha iniziato a correre in modo continuativo a 26 anni e a 22 era aveva ancora tantissima incertezza sul proprio futuro. Alberto Naska ha subito un infortunio importante, si è rialzato e non ha mai smesso di continuare a lottare per i propri sogni. Quei sogni che da bambino l’hanno portato alla vita che è riuscito a conquistare poco prima dei 30 anni e che continua a coltivare giorno per giorno. C’è solo una differenza. Prima era a caccia del suo sogno, adesso lo sta vivendo:

Sono sempre stato estremamente ambizioso per natura e non ho mai saputo accontentarmi. Non vedo un punto d’arrivo, vedo solo un continuo migliorarsi ogni giorno per fare sempre di più e sempre meglio. Il mio leitmotiv è “fare oggi qualcosa di meglio di quanto non abbia fatto ieri”.

Leggi anche: MotoGp, Valentino Rossi ‘miracolato’: “L’incidente più rischioso della mia carriera”

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie

Crisi di Governo, domande e risposte. Ecco cosa sta succedendo

Per tutti coloro che non ci stanno capendo nulla, ma anche per tutti coloro che invece credono di averci capito qualcosa, facciamo chiarezza sull'attuale crisi di Governo.

San Valentino 2021, le 5 location romantiche (e più ricercate) di sempre!

Pronti alla nuova scommessa? E se per questo San Valentino 2021 il...

La CIA svela i dossier UFO, sono migliaia gli avvistamenti nel secolo scorso

L’intero archivio della CIA sugli UFO è disponibile sul sito di The Black Vault e scaricabile in formato pdf o zip.

James Naismith e la passione per lo sport che fa nascere la pallacanestro

È a James Naismith, classe 1861, insegnante di educazione fisica nonché fin...

Cinque frutti esotici da provare subito e coltivare anche in Italia

I frutti esotici entrano a pieno titolo sulle tavole degli italiani e sempre più frequentemente si stanno avviando coltivazioni di aziende nostrane. Scopriamo 5 frutti tropicali che vale la pena provare subito.