Neonati in terapia intensiva vestiti per Carnevale al Niguarda

Nel reparto neonatale del Niguarda di Milano i neonati, ricoverati in terapia intensiva, sono stati vestiti con tutine colorate e coccolati con pupazzetti fatti a mano, allo scopo di “regalare un po’ di leggerezza”.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.
spot_img

Neonati vestiti in occasione del Carnevale ambrosiano. Anche quest’anno è stata rinnovata, all’ospedale Niguarda di Milano, l’iniziativa di vestire a festa i piccoli pazienti della Terapia Intensiva Neonatale.

I costumini da loro indossati sono creazioni delle volontarie dell’Associazione Cuore di Maglia che, in collaborazione con NEO Associazione Amici della Neonatologia dell’Ospedale Niguarda ONLUS, portano un po’ di spensieratezza all’interno del reparto. Scrive, infatti, l’ospedale sui social:

Gesti come questi hanno lo scopo di portare leggerezza e un po’ di ‘normalità’ ai genitori che trascorrono le giornate accanto ai loro bimbi ricoverati e che vivono il periodo difficile ed emotivamente provante della degenza in una realtà delicata come la Terapia Intensiva Neonatale.

Neonati vestiti per Carnevale: il post e la gratitudine social

neonati vestiti-per carnevale

Venerdì i canali social del Niguarda hanno condiviso delle foto che ritraevano i neonati vestiti per Carnevale, con alcune creazioni visibili: un cappello da Minion, il volto paffuto di un pupazzo di neve e bamboline di vari colori. Migliaia i mi piace lasciati dai follower tra Facebook, Instagram e X, oltre a tanti commenti positivi di apprezzamento per l’iniziativa e di supporto sia nei confronti del personale sia dei bebè ricoverati. Racconta, per esempio, un’utente di nome Fabiana:

Sono nata negli anni Novanta, alla 25esima settimana, pesavo 930 grammi e sono stata in incubatrice per mesi, prima di poter abbracciare mamma e papà.

Grazie a voi per avermi aiutato a prendermi la mia vita. Auguro a questi piccolini di poter dire lo stesso un giorno.

Non è la prima volta che al Niguarda si vedono neonati vestiti per Carnevale. Anche lo scorso anno, ad esempio, i piccoli nati prematuri hanno indossato un costume da supereroe. L’intenzione è quella di comunicare il coraggio dei piccoli che, insieme ai genitori e a tutto il personale, lottano per crescere e diventare grandi.

Neonati vestiti per Carnevale: i supereroi all’ospedale Buzzi di Milano

Un’iniziativa simile è stata realizzata in favore dei bambini dell’ospedale Buzzi di Milano lo scorso Natale. I volontari dell’associazione Supereroi acrobatici hanno voluto portare ai bambini un sorriso.

L’associazione, che si impegna nel dare gioia ai più piccoli, conta numerosi volontari, per lo più giovani, ed è attiva da alcuni anni senza scopo di lucro. Eleonora, una delle supereroine acrobatico racconta così a Fanpage.it la sua esperienza come volontaria:

Lo faccio per portare un sorriso ai bambini, è una grandissima emozione ogni volta.

Leggi anche: Nel 2024 arriva l’assistente materna: “Sostituirà i consigli delle nonne e il pediatra”

spot_img

Correlati

Chi è Alessandro Araimo, CEO di Warner Bros Discovery che ha portato Fazio e Amadeus sul NOVE

Alessandro Araimo è Executive Vice Presidente, General Manager e Amministratore Delegato di Warner Bros....

Antitrust restituisce 122 milioni a 600mila consumatori: “Beneficenza e sponsorizzazione li penalizzano”

Nella giornata di ieri 17 aprile il presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del...

Stellantis, approvato il maxi stipendio del CEO Carlos Tavares: quanto guadagnerà al giorno

Il 70,2% degli azionisti di Stellantis, nata dalla fusione di PSA e Fiat-Chrysler, ha...
Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.
spot_img