Bracciale antiviolenza, cos’è e come funziona: “Salvate almeno 200 donne, è boom di vendite”

Gli ultimi e drammatici eventi di cronaca hanno riacceso i riflettori su WinLet, il bracciale antiviolenza a cui molte donne si sono rivolte per combattere il loro sempre più crescente senso di insicurezza.

Asia Buconi
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.
spot_img

Gli ultimi e drammatici eventi di cronaca hanno riacceso i riflettori su WinLet, il bracciale antiviolenza a cui molte donne si sono rivolte per combattere il loro sempre più crescente senso di insicurezza. A testimoniarne l’incremento, il boom di vendite che tale dispositivo ha registrato negli ultimi mesi.

L’aspetto è quello di un normale smartwatch, ma le funzionalità sono molto più ampie. Ecco come funziona questo bracciale nato dall’idea di un giovane imprenditore italiano, che adesso valuta di esportarlo pure all’estero.

WinLet, il bracciale antiviolenza che ha sventato circa 200 tentativi di aggressione

Sarebbero circa duecento – secondo i dati raccolti da WinLet le donne che in un anno grazie a questo bracciale antiviolenza hanno sventato tentativi di aggressione. Il dato, piuttosto lampante, è la crescente insicurezza che caratterizza la vita di molte, alimentata da notizie di violenza inaudita come lo stupro di Palermo.

I dati, però, mostrano pure un’altra evidenza: l’insicurezza non è preorogativa esclusiva del genere femminile. Basti pensare che circa il 15% degli acquirenti di WinLet è uomo.

Bracciale antiviolenza, l’inventore Montali: “Ecco come mi è venuta l’idea”

Ma chi c’è dietro l’idea del bracciale antiviolenza WinLet? Il nome dell’inventore è Pier Carlo Montali, 38 anni, ceo e creatore di Security Watch, start-up milanese da lui fondata nel 2019. Intervistato da Adnkronos, Montali ha spiegato:

L’idea mi è venuta una sera correndo al parco Sempione a Milano. Ascoltavo la musica, immerso nei pensieri e a un certo punto mi sono trovato che correvo in una zona completamente buia. Non ho avuto paura, ma mi sono chiesto se una donna avrebbe mai potuto fare quello che facevo io. La risposta è stata ‘no’ e mi è suonata come un’ingiustizia, un problema legato a noi uomini.

L’intuizione del 38enne alla fine è stata premiata: i numeri parlano di un successo, non solo in quanto a vendite, ma anche (e soprattutto) in quanto a potenziali violenze sventate. In circa 18 mesi, infatti, almeno 200 donne sono riuscite a salvarsi. E negli ultimi quattro mesi (da maggio ad agosto) si è registrato un +70% di vendite rispetto ai primi quattro mesi del 2023. Motivo per cui nel 2024 il dispositivo sarà pronto a sbarcare anche all’estero.

Come funziona il bracciale antiviolenza

Come funziona il bracciale antiviolenza

Ma come funziona, nel concreto, il bracciale antiviolenza e come fa ad essere così efficace? Il dispositivo, come anticipato, ha l’aspetto di un normale smartwatch, ma ha al centro un pulsante. Premendolo ripetutamente per tre volte, in caso di pericolo, si attivano:

  • Una sirena ad alta frequenza da 110 decibel che attirerà chi si trova nelle vicinanze e soprattutto spaventerà l’aggressore. Nella maggioranza dei casi, è sufficiente questo allarme a sventare possibili aggressioni
  • I messaggi SOS a una serie di contatti di fiducia già impostati dopo aver scaricato l’apposita app gratuita
  • La Centrale Operativa H24/7 Professionale, che richiamerà entro 30 secondi la persona che ha attivato l’allarme. In caso di mancata risposta, contatterà le forze dell’ordine fornendo la sua posizione e le sue caratteristiche fisiche (colore dei capelli, altezza ecc.) per una individuazione mirata e veloce.

Non solo: il dispositivo WinLet è molto utile anche in caso di violenza domestica, perché dispone di un allarme silenzioso che si attiva tenendo premuto il tasto posto al centro del dispositivo per 3 secondi (oppure premendo il tasto ‘SOS’ dall’app prima citata). Il bracciale può essere acquistato sul sito ufficiale di WinLet, dove si possono trovare pure tutte le informazioni necessarie.

Leggi anche: Stupro di Palermo, il coraggio della vittima in una lettera: “Non siamo noi sbagliate, ma certi uomini”

spot_img

Correlati

Cheratopigmentazione, cos’è l’intervento che cambia colore agli occhi, come funziona e quali rischi

Sui social sta spopolando un nuovo trend, la cheratopigmentazione. Ma di cosa si tratta?...

Arriva il primo farmaco al mondo per la ricrescita dei denti

Un farmaco per la ricrescita dei denti sarà sperimentato in Giappone. Nel mese di...

Sì alla sperimentazione del primo vaccino al mondo contro il cancro: “Inizio di una nuova era”

Una nuova rivoluzione si sta innescando nel mondo dell'oncologia, si tratta della prima sperimentazione...
Asia Buconi
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.
spot_img