Bonus psicologo, come funzionano le graduatorie e quando saranno disponibili?

Il bonus psicologo è di nuovo disponibile: entro quanto si potrà fare domanda e a quanto ammonta? Ecco tutte le novità per il 2024.

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Bonus psicologo, da oggi 18 marzo fino al 31 maggio 2024 sarà possibile richiederlo all’INPS ― dichiarato dall’ente di previdenza in una circolare n. 34 diffusa lo scorso 15 febbraio 2024 ― e l’importo può ammontare anche a 1.500 euro, come previsto dalla Legge di Bilancio 2023 (legge 197/2022), nel limite complessivo di 5 milioni di euro per l’anno 2023 e di 8 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2024.

Ecco l’appello del presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi, CNOP: “Fino al 31 maggio si possono inviare le richieste all’Inps. Meno risorse per il 2023-2024, ma sale l’importo massimo erogabile, 1.500 euro. Presentate la richiesta di accesso all’incentivo quanto prima, perché oltre al requisito del reddito, anche il fattore della tempistica conta“.

Il Governo Meloni con il decreto Milleproroghe ha incentivato il contributo per sostenere le spese relative a sedute di psicoterapia dal momento che, secondo stime recenti, e come afferma David Lazzari all'”ANSA”, secondo una nostra indagine sono 5 milioni i potenziali pazienti, cioè le persone che vorrebbero rivolgersi ad uno psicologo-psicoterapeuta, ma non hanno le risorse economiche per poterlo fare”.

Quindi, sono circa 5 milioni i cittadini italiani che soffrono di ansia, stress, mostrando i primi sintomi di depressione e fragilità psicologica, motivo per cui si è reso necessario estendere l’importo a 1.500 euro.

Cosa c’entra l’ISEE con il bonus psicologo?

Il bonus psicologo sarà calcolato proprio in base all’ISEE dei richiedenti. Se il valore è inferiore ai 15.000 euro, l’importo fino a 50 euro per seduta sarà erogato fino al raggiungimento dei 1.500 euro. Se, invece, l’ISEE si attesta tra i 15.000 e i 30.000 euro, saranno erogati 1.000 euro, infine, se l’ISEE non supera i 50.000 euro l’importo totale che riceveranno i richiedenti è di 500 euro.

Come fare domanda?

Per il bonus psicologo sarà possibile fare domanda in via telematica, accedendo al servizio Contributo sessioni psicoterapia sul portale web dell’INPS cui si potrà accedere con il proprio SPID o con la Carta di Identità elettronica, o anche con Carta Nazionale dei Servizi (CNS), oppure contattando il numero verde 803.164 o il numero 06 164.164.

Come funzionano le graduatorie?

Al termine delle domande, saranno stilate delle graduatorie per l’assegnazione del bonus psicologo, suddivise per Regione e Provincia autonoma, dando la precedenza a chi possiede il valore ISEE inferiore e a parità di valore, verrà premiato chi ha fatto richiesta per primo.

Come ha dichiarato l’INPS nella circolare dello scorso febbraio: “Al termine del periodo stabilito dall’Istituto per la presentazione delle domande, vengono stilate le graduatorie per l’assegnazione del beneficio, distinte per Regione e Provincia autonoma di residenza, tenendo conto del valore ISEE più basso. A parità di valore ISEE, vale l’ordine cronologico di presentazione delle domande“.

Come e dove sarà possibile verificare la propria posizione nella graduatoria finale? Nella circolare n. 34 dello scorso 15 febbraio viene così specificato: “Il completamento della definizione delle graduatorie è comunicato con apposito messaggio, pubblicato sul sito istituzionale dell’INPS”. Saranno consultabili a partire dalla prossima estate.

Leggi anche: Bonus psicologo, stanziati altri 5 milioni nel 2023: requisiti e come ottenerlo

spot_img

Correlati

Il successo dipende dalle nostre espressioni facciali. Ecco cosa dicono gli scienziati

Il successo nella vita dipende dalla mimica facciale di ognuno di noi, a stabilirlo...

La dipendenza da lavoro è una malattia: come riconoscerla e guarire in 3 passi

Ore di straordinari svolte giorno dopo giorno, weekend trascorsi a organizzare il lavoro e...

Adhd in età adulta: come riconoscerlo e affrontarlo

Negli ultimi decenni, il panorama della salute psicologica sta avendo una significativa avanzata. Questo...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img