lunedì, Aprile 19, 2021

Covid, bonus 2021 bloccati: ritardi per oltre 500 decreti attuativi

Per rendere operative le leggi approvate nell’ultimo anno e mezzo dal governo Conte, sarebbero serviti 792 decreti attuativi. Ad oggi, però, ne sono stati adottati solo 253.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Sarebbero stati necessari ben 792 decreti attuativi per rendere operativo il pacchetto di incentivi, biglietto da visita del Governo Conte, dell’ultima manovra da 40 miliardi.

Ad oggi, però, sono stati adottati solo 253 decereti attuativi, cioè il 32% del totale, mentre 539 dovranno essere gestiti dal nuovo governo guidato da Mario Draghi.

Decreti attuativi cercasi, ecco i bonus bloccati

I decreti attuativi non sono ancora arrivati a quasi due mesi dall’entrata in vigore (1 gennaio 2021) degli incentivi. I ritardi si riflettono nella mancata operatività di alcune leggi già in vigore: è il caso dell’ultima legge di Bilancio che prevede una serie di di bonus. Tra i bonus in attesa ci sono quelli per l’acquisto di smartphone e occhiali, la sostituzione dei televisori e i fondi per colmare il digital divide destinati alle famiglie con un ISEE inferiore a 20mila euro. Si attende il decreto attuativo anche per il bonus rubinetti, che dovrebbe arrivare a fine febbraio.

I ritardi bloccano anche gli aiuti all’imprenditoria femminilei contributi alle imprese creative, i settori che hanno avuto conseguenze pesantissime a causa delle chiusure.

Leggi anche: Modifica decreti sicurezza, ecco come sono cambiati

Decreti attuativi, gli scenari

Decreti attuativi.

I decreti attuativi legati ai provvedimenti per contrastare gli effetti dell’emergenza sanitaria sono in ritardo anche secondo l’ultimo report pubblicato dal Governo sulle misure per l’emergenza Covid-19.

Al decreto Rilancio mancano 52 provvedimenti attuativi sui 137 totali. Per il dl Semplificazioni sono stati approvati solo 3 provvedimenti attuativi sui 37 previsti. Ritardi anche per il decreto Agosto con 44 provvedimenti ancora da adottare sui 63 totali. E, ancora nell’ultima legge di Bilancio approvata a fine 2020 erano previsti ben 176 decreti attuativi. Fino ad ora ne è stato approvato soltanto uno.

Purtroppo, la stesura dei decreti attuativi comporta ritardi perché è una delle fasi più delicate del procedimento legislativo italiano.

Leggi anche: Superbonus, cos’è e come funziona la cessione crediti 110

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie