giovedì, Giugno 30, 2022

Bollette luce e gas, aumenti fino al 55%: come applicare i bonus e difendersi dai rincari

Le bollette luce e gas hanno subito l'incremento preannunciato da tempo. I bonus aiuteranno i malati gravi e le famiglie in difficoltà, ma saranno queste ultime a sentire maggiormente il peso dei rincari rispetto alle aziende.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

L’annunciata stangata sembra essere stata confermata dalle bollette luce e gas di gennaio. I 5,5 miliardi stanziati dal governo Draghi sembrano non bastare per aiutare le famiglie e le aziende nel primo trimestre di questo anno.

Secondo la Cgia il rincaro di luce e gas per il 2022 ammonta a 89,7 miliardi e colpirebbe in misura maggiore le famiglie. Nonostante le misure per mitigare il caro-bollette una famiglia media pagherà 1.200 euro in più all’anno per un totale di 30,8 miliardi di euro. Mentre per le imprese si è ipotizzato che i consumi di energia elettrica e gas per il 2022 saranno gli stessi registrati nel 2019, prima della pandemia.

Bollette luce e gas: a chi spettano i bonus

bollette luce e gas_

Bollette luce e gas. Silvia Rossi, BU Director Gas & Power di Facile.it, aveva spiegato al Corriere del Mezzogiorno la situazione che si sarebbe venuta a creare:

Guardando al prezzo delle bollette in Italia negli ultimi 15 anni, mai le tariffe sono state così alte e alcuni segnali ci inducono a pensare che il quadro potrebbe restare critico almeno per la prima metà dell’anno, se non di più.

Se la situazione non tornerà alla normalità, dopo le misure a favore delle imprese sarebbe auspicabile un nuovo intervento del governo a supporto delle famiglie.

Il governo ha inserito delle ulteriori risorse in Manovra per incrementare il bonus bollette luce e gas, che viene applicato tramite uno sconto sulla bolletta solo per i soggetti aventi diritto. Nello specifico si tratta di nuclei familiari con massimo tre componenti e con un Isee inferiore a 8.265 euro e famiglie composte da 4 o più membri con un Isee sotto i 20 mila euro. A questi si aggiungono chi riceve il Reddito di Cittadinanza e i malati gravi.

Bollette luce e gas: a quanto ammontano i bonus

Il bonus elettrico ammonta a 128 euro per le famiglie composte da un massimo di due persone, 150 euro per quelle con massimo 4 membri e 177 euro per nuclei che superano il numero di quattro componenti. Discorso a parte va fatto con il gas perché in questo caso l’importo cambia a seconda dell’utilizzo e della zona climatica dove si risiede.

A chi ha presentato la Dsu (Dichiarazione Sostitutiva Unica) e l’Isee per altri servizi gli verrà applicato da Arera automaticamente l’agevolazione in bolletta. Per controllare basterà vedere nella fattura la voce alla sezione “Dettaglio fiscale”. Mentre chi ha problemi gravi di salute dovrà fare richiesta dei bonus presso il Comune o il Caf.

Leggi anche: Caro bollette, Cingolani presenta il piano da 10 miliardi di euro per contrastarlo

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie