martedì, Gennaio 26, 2021

Oltre 160 aziende al Career day della Bocconi. Il rettore: “Il mercato del lavoro non si ferma mai”

Il Bocconi&Jobs, giornata dedicata al reclutamento di giovani talenti formati dall'Università, quest’anno si è tenuto in modalità virtuale. Hanno partecipato aziende e studi legali come l’Oréal, Edison, Mediobanca, EY e gli studi legali Clifford Chance e Roedel.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

L’università Bocconi di Milano vanta un rapporto decisamente virtuoso con il mondo del lavoro. Oltre il 95% degli studenti riesce a trovare lavoro dopo o durante gli studi. Questo perché sempre più spesso le aziende decidono di reclutare giovani talenti tra le file dei suoi iscritti e anche quest’anno il Bocconi&Jobs, giornata dedicata all’incontro con aziende interessate, è stato un successo. Nonostante la modalità virtuale dell’evento, resa necessaria dall’emergenza, hanno partecipato 163 aziende e studi legali del calibro di l’Oréal, Edison, Mediobanca, YE e gli studi legali Clifford Chance e Roedel. Ha detto Gianmario Verona, rettore dell’Università:

Il mercato del lavoro non si ferma mai, nonostante la pandemia. Siamo molto orgogliosi dell’elevato numero di studenti e aziende che hanno aderito alle nostre attività fino a oggi e siamo contenti che questa stagione dei Career Services digitali raggiunga il suo apice con la prima edizione virtuale di Bocconi & Jobs.

Un canale diretto al mondo del lavoro

Nello specifico, i dati mostrano che il 95,7% dei laureati alla Bocconi trovano occupazione a un anno dal conseguimento del titolo. Di questi circa il 31% all’estero. Ma ancora più rilevante il tasso di occupazione il giorno della laurea, quando ad avere un’occupazione è già il 73,2% degli studenti, di cui il 32,1% all’estero. Un grande risultato per l’università Bocconi che solo nell’ultimo anno ha avuto richieste per attività di recruiting da ben 685 aziende. Segue il rettore:

Il nostro obiettivo è quello di migliorare la collaborazione con le aziende per continuare a soddisfare le loro esigenze di recruitment e di employer branding da un lato, e dall’altro trovare il miglior inserimento professionale per gli studenti e i laureati della nostra università, sia in Italia sia all’estero.

Leggi anche: Suicidi tra studenti universitari: perché lo studio può diventare un inferno

Al passo coi trend

Il mondo del lavoro cambia in fretta. Sempre nuovi trend dettano le trasformazioni e ciò ha un impatto decisivo sul mercato del lavoro e, dice Antonella Carù, direttore della Scuola Superiore Universitaria, è fondamentale affiancare questi cambiamenti:

Tutti i nuovi trend, quali innovazione, sostenibilità e impatto delle nuove tecnologie, stanno portando a una business transformation. L’emergenza sanitaria ha imposto dei cambiamenti immediati che hanno trovato nella tecnologia un supporto fondamentale. Questo Bocconi & Jobs virtuale evidenzia la capacità di reagire innovando e rafforzando la portata di un evento che rappresenta un appuntamento storico per le aziende e gli studenti della Bocconi. Sarà un’esperienza utile per arricchire i format di iniziative future, con l’integrazione tra fisico e digitale, così come avverrà per la didattica.

 Le migliori offerte

Anche quest’anno prestigiose aziende hanno partecipato all’appuntamento di recruiting. Tra queste Mediobanca che offre opportunità di stage nei vari team dell’Investment Banking e nelle principali funzioni di controllo e di supporto della Banca. C’è Edison, che inserisce i giovani in azienda offrendo normalmente sei mesi in stage e il successivo inserimento nel graduate program, chiamato Young Community, che ha una durata di 36 mesi. I profili junior ricercati dallo studio legale Clifford Chance sono quelli di studenti del 4° e 5° anno/laureandi a cui offrire opportunità di stage curriculari e/o opportunità di inserimento post laurea come praticanti. La YE ha offerto circa 50 posizioni per laureandi in legislazione d’impresa e amministrazione finanza e controllo. È inoltre alla ricerca di circa venti laureandi magistrali e triennalisti in international management e business administration per la service line Consulting. E ancora lo studio Roedl&Partners è interessato a studenti di giurisprudenza ed economia con conoscenze della lingua tedesca.

Leggi anche: La Sapienza di Roma migliore Università al mondo per gli Studi classici

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie

Cinque anni dalla scomparsa di Giulio Regeni, Mattarella: “L’Egitto dia risposte adeguate”

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella “in questo giorno di memoria” rinnova la solidarietà alla famiglia Regeni e chiede un impegno “comune per giungere alla verità”.

Olimpiadi Tokyo 2021, Italia verso l’esclusione. Entro mercoledì la decisione del CIO

Entro mercoledì 27 gennaio arriverà la decisione del CIO sull'esclusione dell’Italia dalle...

Covid, spunta l’idea di una zona rosso scuro in Europa: cos’è e quali le regole per viaggiare

Dall'Europa arriva l'idea di istituire la zona rosso scuro per indicare dove la circolazione del virus è molto alta. Ecco cos'è, pechè è necesssaria e quali sono le regole.

Brescia, arrestato primario: “Ha indotto la morte di pazienti Covid con farmaci non idonei”

È successo a Montechiari, presidio degli Ospedali Civili di Brescia. Il primario Carlo Mosca è ora accusato di omicidio volontario.

Manifestazioni e proteste in Russia e nel mondo per la liberazione di Alexey Navalny

Mentre l'ormai noto oppositore di Putin, Alexey Navalny, è in carcere, in Russia, ma non solo, si rivendicano democrazia e libertà e si chiede la liberazione del dissidente avvelenato.