sabato, Luglio 2, 2022

Ballottaggio amministrative, stravince il centrosinistra: tutti i risultati. Letta: “Vittoria trionfale”

Ballottaggio amministrative: il centrosinistra si impone a Roma e a Torino. Letta: "Una vittoria trionfale". A Trieste vince il centrodestra. Cresce l'astensionismo.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

I risultati del ballottaggio di Roma sono chiari: il candidato sindaco del centrosinistra Roberto Gualtieri ha vinto su quello del centrodestra Enrico Michetti. La situazione è simile a Torino: anche qui il centrosinistra sorride con Stefano Lo Russo, che ha superato l’avversario Paolo Damilano (centrodestra). In bilico fino alla fine il risultato a Trieste, l’altra città al ballottaggio, che ha visto fronteggiarsi il sindaco uscente Roberto Dipiazza (centrodestra) col candidato del centrosinistra Francesco Russo. Alla fine si è imposto Dipiazza che, al suo quarto mandato, ha ricevuto il 51,6% delle preferenze.

Il centrosinistra si accinge dunque a conquistare cinque dei sei capoluoghi di Regione al voto, nonché le maggiori città d’Italia: oltre a Milano, Bologna e Napoli, vinte al primo turno, adesso si aggiungono anche Roma e Torino. Non si è fatto attendere l’entusiasmo del responsabile degli enti locali del Pd Francesco Boccia che, commentando i risultati, ha detto: “Grande soddisfazione, i risultati delle proiezioni stanno confermando le percezioni che avevamo. Il centrosinistra unito vince quasi ovunque”.

E gli ha fatto eco il segretario dem Enrico Letta: “Ho sempre imparato che la cosa più importante è ascoltare gli elettori, loro sono più avanti di noi, si sono fusi, quelli del centrosinistra e della coalizione larga che ho voluto costruire. Con una vittoria trionfale”.

Amministrative, i risultati del ballottaggio: centrosinistra stravince, ma cresce l’astensionismo

Oltre al centrosinistra sul carro dei vincitori (non a Trieste), l’altro denominatore comune del ballottaggio è stato l’astensionismo, in crescita anche rispetto al primo turno. A Roma ha votato solo il 40,68% degli aventi diritto, nel 2016 tale valore era nettamente più alto: si attestava al 50,19%. Più in generale, alla chiusura dei seggi dei 63 comuni chiamati al ballottaggio, l’affluenza alle urne si è fermata al 43,94%, mentre al primo turno era stata del 52,67%: un calo di circa 9 punti percentuali rispetto al valore (già basso) di due settimane fa. “Se uno viene eletto dalla minoranza della minoranza è un problema non per un partito, ma per la democrazia” queste le parole post-voto del leader leghista Matteo Salvini.

In ogni caso, il centrosinistra quest’anno ha vinto quasi ovunque, invertendo la tendenza di cinque anni fa, quando aveva trionfato solo a Milano (sempre con Beppe Sala) e a Bologna (con Virginio Merola): Napoli era andata a Luigi De Magistris, mentre il M5S si era imposto a Roma (con Virginia Raggi) e a Torino (con Chiara Appendino).

Ballottaggio, centrosinistra si prende Roma e Torino, Gualtieri: “Sarò sindaco di tutti”

Ballottaggio, centrosinistra si prende Roma e Torino, Gualtieri: "Sarò sindaco di tutti"

Lo spoglio dei voti del ballottaggio è ancora in corso, ma i risultati sono ormai chiari. A Torino l’ultima proiezione del consorzio Opinio Italia per la Rai vede Stefano Lo Russo (centrosinistra) al 59,2%, mentre Paolo Damilano (centrodestra) si è fermato al 40,8%. Lo sconfitto ha commentato: “Torino non ha avuto voglia di combattere per il cambiamento”.

Nella Capitale, il candidato di centrosinistra Roberto Gualtieri si è imposto col 60,08% dei voti su Enrico Michetti (centrodestra), che non è andato oltre il 39,92% (questi i valori a 2/3 dello spoglio). Non si è fatto attendere il commento del neo-sindaco di Roma (ed ex-ministro dell’Economia durante il Conte 2), che dopo la vittoria ha detto: “Sarò il sindaco di tutti, delle romane, dei romani e di tutta la città. Inizia un lavoro straordinario per rilanciare Roma e per farla crescere, per farla diventare più inclusiva e per farla funzionare”.

Poi, Gualtieri ha aggiunto: “Da domani ci metteremo a lavorare, oggi siamo tutti emozionati e felici di festeggiare. Vi aspetto alle 18 a piazza Santi Apostoli. Dobbiamo lavorare perché si superi e si riduca l’astensionismo. Noi dialoghiamo con tutti, ma sulla giunta farò quello che ho detto in campagna elettorale. Il perimetro politico della nostra maggioranza è quello delle elezioni”. Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha commentato la vittoria del candidato del centrosinistra e ha detto: “Bravo Roberto Gualtieri, sarai un grande Sindaco! Bravi tutti, ora Roma”.

Leggi anche: Elezioni amministrative, il giorno dopo il primo turno: chi vince e chi perde

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie