Australia, turisti italiani in crescita del 10%: come organizzare un viaggio sicuro?

L'Australia è tra le mete più richieste, visto e burocrazia non scoraggiano i turisti italiani. Vediamo tutto quello che c'è da sapere per godere di un viaggio sicuro e ben organizzato.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.
spot_img

Una buona parte dei turisti che si recano in Australia provengono dall’Italia. Rispetto al periodo pre Covid tale tendenza è in crescita, al punto da arrivare a una collaborazione sempre più stretta tra i due Stati. Di seguito qualche consiglio per organizzare al meglio un viaggio nella terra dei canguri.

Australia, meta di grande interesse per i turisti italiani

In Australia Occidentale (Western Australia) il settore del turismo è in recupero, soprattutto quello internazionale. In base ai dati raccolti nel primo trimestre del 2023, in questa specifica zona del continente australiano sono stati registrati 586.000 arrivi e una spesa totale di 15,9 miliardi di AUD (dollari australiani) a carico dei visitatori (+18% rispetto al 2019).

A spiccare nella ripresa è l’ingresso dei viaggiatori italiani, sempre più attratti. Confrontando i risultati dalla riapertura dei confini con quelli pre-pandemia, l’aumento del flusso in entrata si attesta su oltre il 9%, per un totale di 12.000 arrivi. Il mercato del Bel Paese slitta, quindi, dal 13° al 9° posto della classifica dei mercati internazionali per il Western Australia.

Leggi anche: Australia, un museo subacqueo proteggerà la Grande Barriera corallina

Qualche consiglio per un viaggio nella terra down under

paesaggio australia

Entrare regolarmente è possibile soltanto con un documento d’identità valido, un passaporto e un visto. Abbiamo intervistato Auvisa, azienda specializzata nell’iter burocratico dei viaggiatori per l’Australia, se è possibile ottenere il visto con facilità e compilando la domanda rapidamente online e di anciparci tutti gli ulteriori accorgimenti necessari.

Cosa dobbiamo sapere prima di partire?

Il visto si può ormai richiedere in pochi click, non dimentichiamo le cose davvero importanti. Per chi è interessato a viaggiare, inoltre, è importante sapere che nel periodo tra novembre e aprile aumenta la probabilità che si verifichino inondazioni, a causa delle piogge particolarmente intense. Elevato anche il rischio di siccità e incendi, soprattutto nelle aree semi-desertiche. Nei mesi più caldi è tassativo proteggersi con un solare a schermo totale per evitare scottature.

Si consiglia anche l’assisenza medica e coperture assicurative? E come fare pagamenti sicuri?

Quanto all’assistenza medica, è bene provvedere prima della partenza ad una copertura assicurativa per sé e per ogni persona al seguito. Per i pagamenti, invece, è caldamente consigliato l’uso di carte di credito, di debito e prepagate anche per acquisti d’importo modesto, mentre per il traffico dati l’acquisto di una sim di una compagnia locale è praticamente d’obbligo.

Come regolarsi con le grandi distanze?

È importante pianificare con cura il proprio itinerario, tenendo conto delle immense distanze e delle molteplici attrazioni che questa terra ha da offrire. L’ideale è includere città vibranti come Sydney e Melbourne, ma senza dimenticare di esplorare anche le bellezze naturali, come la Grande Barriera Corallina e l’Outback.

È un paese che offre infinite opportunità di avventura, relax e scoperta. Per godersi appieno un viaggio in questa magnifica terra bisogna essere aperti alle esperienze che il paese offre e prepararsi a immergersi nella sua bellezza e diversità.

Leggi anche: Perché viaggiare fa bene alla salute e migliora la vita?

spot_img

Correlati

Casalinghe 4.0, contro il patriarcato e appassionate di tech e domotica

Casalinghe, categoria ormai estinta? Al momento l'indagine più completa è quella dell’ISTAT del 2016....

Vacanza romantica, dove andare? Dalle città d’arte al soggiorno relax

Mission vacanza romantica. Febbraio non è solo il mese del carnevale, ma soprattutto dell’amore...

Come è cambiato il modo di cercare una babysitter? Oggi si fa tramite app

Sempre più genitori cercano oggi una babysitter per accudire i propri figli, e la...
Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.
spot_img