lunedì, Agosto 8, 2022

Nuovo aumento bollette da luglio, +17% luce e +27% gas: quanto spenderemo di più

Nomisma energia ha realizzato una proiezione da cui emerge che gli aumenti delle bollette saranno evidenti dal 1°luglio: +17% per la bolletta della luce e +27% per quella del gas.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Aumento bollette luglio: quanto dobbiamo preoccuparci? I tagli sulle forniture del gas imposti dalla Russia all’Italia e alla Germania lo scorso 16 giugno hanno portato a una nuova risalita dei prezzi sui mercati internazionali, una tendenza che non sembra sul punto di esaurirsi. Questo condurrà inevitabilmente a un ulteriore aumento delle bollette, fatto che impensierisce non poco gli italiani.

Nomisma energia, società di consulenze economiche, ha realizzato una proiezione in questo senso, da cui emerge che gli aumenti saranno evidenti già a partire dal primo luglio. Si tratterebbe di un +17% per la bolletta della luce e di un +27% per la bolletta del gas.

Aumento bollette luglio: 194,40 euro in più per la luce e 462 per il gas

Aumento bollette luglio, Codacons: "Una mazzata, provvedimenti del Governo insufficienti"

Aumento bollette luglio: le proiezioni realizzate da Nomisma energia prevedono spese più alte per ogni famiglia. Su base annua, si calcola che ogni nucleo familiare spenderà circa 194,40 euro in più per la bolletta della luce e 462 euro in più per quella del gas.

Davide Tabarelli, il presidente di Nomisma energia, ha dichiarato in merito: “I prezzi di gas e elettricità sui mercati internazionali sono esplosi dopo la decisione della Russia del 16 giugno scorso di tagliare le forniture alla Germania e all’Italia. Inevitabilmente, ci si attende un forte rialzo sulle bollette, diversamente da quanto accaduto ad aprile quando avevano segnato un -10%. Ora si torna sul trend di crescita”.

Aumento bollette luglio, Codacons: “Una mazzata, provvedimenti del Governo insufficienti”

Le proiezioni di Nomisma energia sono state commentate pure dal Codacons, che ha rilasciato una dichiarazione piuttosto preoccupante in merito all’aumento bollette luglio:

Se saranno confermati i rincari del 17% per la luce e 27% per il gas a partire dal prossimo luglio ogni singola famiglia dovrà mettere in conto una maggiore spesa per le forniture di energia per complessivi 657 euro su base annua. Una mazzata che va ad aggiungersi agli altri aumenti di spesa per le bollette causati dai rincari delle tariffe che si susseguono in Italia dalla fine del 2021.

Per tale motivo riteniamo insufficienti i provvedimenti fin qui adottati dal Governo, che nonostante gli oltre 30 miliardi di euro spesi per contrastare il caro-bollette non ha saputo fermare l’abnorme crescita delle tariffe, e ribadiamo l’esigenza di tornare a prezzi amministrati dell’energia, unica strada percorribile per salvare i bilanci di milioni di famiglie e imprese.

Aumento bollette luglio: si attendono i calcoli dell’Autorità per l’energia

L’aumento bollette luglio partirà quindi dal primo giorno del mese prossimo e sarà valido per tutto il terzo trimestre dell’anno: si tornerà a un trend di crescita nonostante l’azzeramento degli oneri di sistema mantenuto in vigore dal Governo attraverso il decreto di mercoledì scorso.

In ogni caso, per i calcoli ufficiali si attende l’analisi dell’Autorità per l’energia, che renderà note le nuove tariffe riservate al mercato tutelato entro il 30 giugno. Bisognerà quindi aspettare la prossima settimana.

Leggi anche: Bonus 200 euro a ottobre e non a luglio: ecco per quali categorie

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie