Attentato a Pomigliano d’Arco, il sindaco tre giorni dopo: “Danni incalcolabili”

Il rogo era stato appiccato prima dell'alba al parco auto della polizia locale. "Chi ha agito sapeva che in quel punto dell'autoparco la videosorveglianza è meno efficace", aveva detto il comandante Luigi Maiello.

Tommaso Panza
Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.
spot_img

Attentato a Pomigliano d’Arco, tre giorni dopo. Inseguito al rogo appiccato al comando dei vigili la notte di Capodanno, a Pomigliano d’Arco inizia la conta dei danni. Gli inquirenti in questi giorni stanno passando al vaglio quello che resta delle auto bruciate sperando di trovare un qualche traccia che possa far risalire a qualcuno dei colpevoli.

Attentato a Pomigliano d’Arco, parla il sindaco Del Mastro

Attentato a Pomigliano d'Arco, parla il sindaco Del Mastro

Sull’attentato a Pomigliano d’Arco è nuovamente intervenuto il sindaco “Un danno incalcolabile, un attentato alla sicurezza e al cuore della nostra città“, così commenta il primo cittadino, Gianluca Del Mastro.

Al momento, l’ipotesi sulle origini del grosso incendio al centro dell’attento a Pomigliano d’Arco che ha completamente distrutto tre auto della polizia locale, tra cui una Mercedes confiscata alla camorra, è che l’evento sia di natura dolosa.

Le Forze dell’ordine sono già al lavoro per accertare le modalità dell’accaduto. Se dovesse essere confermata la matrice dolosa, sia chiaro che io non mi piego, l’Amministrazione non si piega, Pomigliano non si piega e continueremo a lavorare fortemente per la legalità e lo sviluppo della nostra città – aggiunge il sindaco.

Il sindaco Del Mastro durante un’intervista rilasciata nelle ultime ore ha rivelato un particolare inquietante che getta un alone di tensione sulla comunità di Pomigliano d’Arco:

Stiamo continuando a ricevere numerose minacce. Se sarà appurato che l’incendio sia stato messo a segno da un qualcosa di strutturato e non da balordi allora significherà che è stata l’ennesima intimidazione di quelle, numerose, che stiamo ancora ricevendo e che sono volte a destabilizzare questa nuova amministrazione.

Attentato a Pomigliano d’Arco: le reazioni

Immediate le reazioni delle istituzioni, tra cui il Comune di Napoli e ieri il messaggio del sindacato dei vigili: ‘

Un atto di una gravità inaudita ai danni di lavoratrici e lavoratori impegnati per la legalità e la sicurezza dei cittadini e del territorio, per il rispetto della legge e della civile convivenza.

Anche la Fp Cgil Nazionale ha commenta l’attentato a Pomigliano d’Arco:

Siamo fiduciosi che le indagini avviate dalla magistratura portino alla individuazione e condanna dei responsabili.

Certamente non sarà questo ennesimo episodio criminale a scoraggiare le donne e gli uomini della polizia locale del comune di Pomigliano d’Arco, come di tutto il Paese, ai quali va la nostra vicinanza e solidarietà e il sostegno a continuare nella propria attività a tutela della cittadinanza.

Fatti come quelli di Pomigliano d’Arco purtroppo non sono isolati e, ancora una volta, evidenziano come la polizia locale venga presa di mira per essere un presidio di legalità e di contrasto al malaffare attivo ed efficace.

Un impegno che la pone, al pari della altre forze dell’ordine, davanti ai rischi e ai pericoli connessi.

Ecco perché è necessario garantire assunzioni, mezzi e strumenti legislativi a tutela degli operatori della polizia locale. Continua il nostro impegno per ottenere la legge di riforma della polizia locale, che riconosca tutele e diritti da anni negati – conclude la Fp Cgil.

Leggi anche: Minacce alla giornalista anticamorra Marilena Natale: “Ti faccio vedere io”

spot_img

Correlati

Caso Scurati, Presidente Rai prima difende Serena Bortone, poi cambia idea: “Nessuna censura”

La presidente della Rai, Marinella Soldi, in commissione di Vigilanza ha chiarito alcuni aspetti...

Quando tornerà la Principessa Kate Middleton agli impegni pubblici e di cosa si occupa ora?

Come sta oggi Kate Middleton? Kensington Palace aggiorna il Regno Unito, e non solo,...

Franco Di Mare, il ricordo di parenti e amici: “Professionista nel lavoro e nella malattia ha dato coraggio agli altri”

Il giornalista ed ex direttore Franco Di Mare di Rai3 ci ha lasciati venerdì...
Tommaso Panza
Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.
spot_img