sabato, Maggio 21, 2022

Arte e digitale: cos’è il progetto presentato dall’Ucraina per sostenere l’esercito e la popolazione

L'Ucraina ha presentato un progetto di arte e digitale che consiste nell'apertura di un MetaHistory Nft Museum. Vediamo di cosa si tratta e come aiuterà la popolazione.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

In Ucraina nasce MetaHistory Nft Museum, un museo che attraverso le opere digitali Nft vuole raccontare e ricordare la guerra, per aiutare e sostenere la popolazione e l’esercito.

Questo nuovo progetto di arte e digitale presentato dall’Ucraina e nello specifico dal Ministero della Trasformazione Digitale del Paese consiste in un museo in Nft nel quale si mettono in vendita le opere digitali che raccontano il conflitto, accompagnate da un certificato di proprietà non replicabile, conservato su una rete di blockchain.

Il viceministro del Ministero della Trasformazione Digitale, Alex Bornyakov, ha dichiarato che a inizio marzo si è riusciti a raccogliere 100 milioni di dollari di donazioni in criptomoneta.

La prima parte della collezione contiene dipinti di artisti ucraini mentre in futuro si accetteranno opere d’arte di artisti e designer di tutto il mondo, come David Carson, Stefan Sagmeister e Daniel Arsham.

Arte e digitale: come il MetaHistory Nft Museum aiuterà gli ucraini

arte e digitale_

Le opere digitali verranno vendute e potranno essere acquistate da chiunque. Il ricavato servirà per il sostentamento dell’esercito e della popolazione, oltre ad aiutare a diffondere la verità sui crimini di guerra della Russia contro gli ucraini. Il primo lotto è già stato pubblicato il 29 marzo sul sito ufficile.

Il MetaHistory Nft Museum è aperto a chiunque voglia presentare le sue creazioni online, ha fatto sapere Danil Melnyk, uno dei fondatori del museo, in un’intervista a CoinDesk, sito di notizie specializzato in bitcoin e valute digitali.

Le opere, dopo una prima presentazione, verranno esaminate dagli art director, e, nel caso siano conformi, verrà fornito al creatore un link dove caricare gli Nft, che saranno inviati alla blockchain di ethereum del Ministero dello Sviluppo Digitale.

L’ethereum è la criptovaluta più utilizzata per le donazioni in Ucraina, accanto ai bitcoin. Ogni Nft sarà venduto a 0,15 eth, che corrispondono a circa 450 euro.

Leggi anche: Il fenomeno degli NFT: chi stabilisce il valore dell’arte?

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie