Arriva l’anello di Samsung che usa l’AI: come funziona e cosa cambia rispetto allo smartwatch

Arriva il Galaxy Ring, il nuovo dispositivo della Samsung che ha molte più funzioni rispetto al più noto smartwatch: quali sono tutte le novità?

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Arriverà a breve il Galaxy Ring, l’anello realizzato da Samsung e presentato durante la fiera Mobile World Congress di Barcellona in anteprima all'”Ansa”. Il nuovo dispositivo possiede una funzionalità che fino a poco tempo era specifica solo per gli smartwatch. Il Galaxy Ring, infatti, grazie all’uso integrato dell’intelligenza artificiale sarà in grado di monitorare i parametri vitali di chi lo indossa ed ecco cosa sostiene Hon Pak, il vicepresidente di Samsung Electronics a proposito: “L’idea dietro al Galaxy Ring è quella di dare a tutti la possibilità di vestire un oggetto tecnologicamente avanzato, ma dalle dimensioni ulteriormente ridotte”.

Qual è la novità principale rispetto ai più noti smartwatch? A rivelarlo è ancora Hon Pak: “La raccolta dei dati, che avviene preservando la privacy con una comunicazione protetta con il telefono, è passiva. Mentre si ha l’anello al dito, l’app Samsung Health riceve le informazioni che possono essere incrociate con quelle degli altri dispositivi che si hanno con sé. Non c’è bisogno di impostare alcun dato manualmente”.

Qual è l’obiettivo di Samsung con il nuovo anello che utilizza l’intelligenza artificiale?

Il Galaxy Ring arriverà presto sul mercato in tre colori, argento, nero e oro e in 9 misure, dalla S alla XL. Lo scopo principale della Samsung è garantire agli utenti di monitorare costantemente il proprio stato di salute in modo ancora più rapido rispetto a quanto fa oggi lo smartwatch, sfruttando l’intelligenza artificiale, come ha sottolineato Hon Pak: “Tramite Galaxy AI forniremo consigli personalizzati agli utenti, cambiando il loro approccio all’healthcare. Lo faremo attraverso un lavoro condiviso anche con partner specializzati. Si tratta di un passaggio necessario, affinché l’innovazione tecnologica porti un reale beneficio e non sia fine a sé stessa. L’AI ha cambiato per sempre la vita dei consumatori”.

Come funziona il Galaxy Ring?

Il Galaxy Ring è stato progettato da Samsung per essere più maneggevole e conveniente da indossare rispetto allo smartwatch, in particolare durante le ore notturne. Ma come funziona più nel dettaglio? Samsung ha introdotto una nuova modalità per Samsung Health, chiamata My Vitality Score, che svolgerà diverse funzioni fondamentali, tra cui monitorare l’intensità dell’attività fisica, la frequenza cardiaca a riposo e la sua variabilità e anche il sonno.

A proposito di quest’ultimo, il Galaxy Ring sarà in grado di rilevare anche la frequenza respiratoria, il tempo necessario per addormentarsi e fornirà perfino un calcolo dei movimenti notturni. Per ognuno di questi parametri My Vitality Score assegnerà un punteggio sulla salute specifico per utente, basato su uno studio condotto dall’Università della Georgia.

Inoltre, la nuova funzionalità è in grado di registrare anche la temperatura corporea in qualsiasi momento, l’ossigenazione del sangue e anche i passi compiuti nell’arco di un’intera giornata. Infine, durante la conferenza stampa il vicepresidente di Samsung Electronics, Hon Pak, ha rivelato che, grazie alla collaborazione con l’azienda Natural Cycles, il Galaxy Ring sarà in grado di monitorare non solo il periodo del ciclo mestruale, ma anche la fertilità.

Leggi anche: Intelligenza artificiale, tre ricercatori leggono una pergamena rimasta sotto il Vesuvio per oltre 2000 anni

spot_img

Correlati

AI generativa e meh-diocrity: come cambia la nostra creatività nell’era della digitalizzazione

Cosa c'entrano l'AI generativa, il concetto di meh-diocrity e la creatività? E in quale...

Super Intelligenza Artificiale: è countdown! Mancano solo 3 anni al supercervellone robotico

Super Intelligenza Artificiale (SIA), tra tre anni, o al massimo 8, la tecnologia sarà...

Alternativa plastic free per assorbenti e pannolini: ecco la spugna riciclabile

Spugna riciclabile per assorbenti e pannolini: migliorare la qualità di accessori così indispensabili nella...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img