sabato, Settembre 19, 2020

2019 anno nero per l’inquinamento dell’aria. Legambiente: “I cittadini devono saperlo”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

La qualità dell’aria che respiriamo nelle nostre città non rispetta gli standard di sicurezza previsti. L’Italia è in emergenza cronica da inquinamento atmosferico, si legge sul rapporto Mal’aria 2020 sull’anno appena concluso. L’esposizione ad elevati tassi di agenti inquinanti è una minaccia reale per la salute dei cittadini e dell’ecosistema, seconda solo ai cambiamenti climatici. Sporadiche misure antismog non hanno alcun impatto se non inseriti all’interno di interventi strutturali. Il presidente di Legambiente, Stefano Ciafani:

È urgente mettere in campo politiche e azioni efficaci ed integrate a livello nazionale che riguardino tutte le fonti inquinanti. Solo così si potrà aggredire davvero l’inquinamento atmosferico e affrontare in maniera concreta il tema della sfida climatica.

Primo nemico dell’aria pulita in città: il traffico

Molti esperti hanno analizzato gli effetti prodotti dal riscaldamento domestico a biomasse, ovvero dalle stufe a legna e a pellet. Le analisi dicono che gli inquinanti prodotti dalla combustione del legno sono sostanzialmente polveri primarie. Esse incidono sulle emissioni di Pm10 a livello regionale e nazionale, ma a livello urbano il settore maggiormente impattante rimane sempre il traffico. Le polveri di origine secondaria, quelle altamente concentrate nell’aria delle città, dipendono principalmente dalle emissioni delle automobili e dall’agricoltura. In questo quadro, l’auto privata è in assoluto il mezzo di locomozione più utilizzato. In Italia se ne contano 38 milioni e soddisfano complessivamente il 65,3% degli spostamenti. Bisognerebbe invece potenziare il trasporto pubblico locale, sostiene Legambiente, “rendendolo efficiente, capillare, a zero emissioni, riducendo così il numero dei mezzi circolanti in Italia”. Ma sarebbe necessario investire in uno svecchiamento del parco autobus per avere un trasporto locale moderno.

Le proposte di Legambiente

Per far fronte all’inquinamento atmosferico nelle città bisogna pianificare un intervento strutturato ed efficace. Tra le principali azioni proposte da Legambiente, oltre al potenziamento del trasporto pubblico locale, anche il ripensamento delle città in una chiave più sostenibile. Rendere consapevoli i cittadini attraverso campagne di sensibilizzazione sull’importanza della qualità dell’aria. Lo scorso anno anche l’Agenzia per la protezione dell’ambiente, EPA, ha diffuso una lista di quattro consigli utili, da metter in pratica quotidianamente per proteggersi dall’inquinamento e respirare meglio. Tra questi l’utilizzo di protezioni antismog di qualità, come quelle previste per il lavoro in fabbrica che proteggono naso e bocca. Altra buona pratica suggerita è quella di cambiarsi i vestiti appena si torna a casa, e fare una doccia per rimuovere sulla pelle gli agenti inquinanti. Bisogna promuovere pratiche sostenibili per l’agricoltura. E ancora, eliminare i sussidi alle fonti fossili e destinare quei fondi, circa 18,8 miliardi di euro nel 2018, alla riqualificazione energetica degli edifici, garantendo così una riduzione nelle emissioni dagli impianti di riscaldamento domestici. di Elza Coculo    

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Correlati

Queste isole devono essere assolutamente visitate prima della loro scomparsa. Ecco quali

Il mondo sta cambiando. A livello sociale, cambiano le nostre abitudini, il...

Vendono casa per vivere in barca a vela. La famiglia Barberis realizza un sogno

“Ciao! Siamo la famiglia Barberis. Da 17 anni ogni estate, grazie a...

Allarme ambiente, WWF: “In 50 anni persi due terzi della fauna selvatica”

Come avviene ogni due anni, pubblicato il Living Planet Index del WWF....

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Libellula significato, simbologia e leggende

Libellula significato e spiritualità. Un insetto dai mille colori che affascina con il suo volo leggero incarnando diversi significati a seconda delle culture

Ultimi

Covid-19, la scommessa degli esperti: vaccino a novembre

Con quasi 30 milioni di casi confermati in tutto il mondo, quella...

A casa di Paola Barale, un rifugio nel cuore di Milano

Un appartamento luminosissimo in stile urban chic, nella zona Porta Garibaldi di Milano, con vista mozzafiato su City Life. Ecco qualche curiosità sulla conduttrice.

Lorella Cuccarini e i suoi quattro figli, una carriera da mamma

Lorella Cuccarini è tra le conduttrici più conosciute e amate del mondo televisivo italiano. Ma quando i riflettori si spengono è una mamma comprensiva e amorosa, sempre presente per i suoi figli.