domenica, Gennaio 16, 2022

Vittoria Campo, ipotesi mix di droghe dietro la morte della calciatrice

Si attendono i risultati dell'autopsia sul corpo di Vittoria Campo per chiarire definitivamente le causa della sua morte. L'ipotesi è che le sia stato fatale un mix di cocaina e metadone.

Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Sarebbero emersi dei particolari inerenti alla morte di Vittoria Campo. Gli esami tossicologici effettuati subito dopo l’arrivo della calciatrice all’ospedale hanno evidenziato la presenza di cocaina e metadone, che potrebbero essere stati una concausa della sua morte.

Intanto si attendono i risultato dell’autopsia, eseguita al Policlinico e disposta dal magistrato di turno, che o avvalorerebbe questa ipotesi o confermerebbe quella del malore. Mentre per il fratello della ragazza, scomparso il 1 settembre, i risultati dell’autopsia non sono stati in grado di sciogliere i dubbi riguardo alla sua morte per arresto cardiaco, se dovute a malformazioni congenite oppure al vaccino, come alcuni hanno ipotizzato sui social.

Anche per Vittoria c’è chi ha gridato al vaccino ma la madre ha subito smentito le voci dicendo che la figlia non era neanche vaccinata.

Vittoria Campo: “Nell’ultimo periodo non era più la stessa”

Vittoria Campo_

Vittoria Campo è morta il 1 novembre. La madre ha trovato la 23enne priva di sensi e l’ha portata all’ospedale Ingrassia di Palermo, dove è deceduta.

I carabinieri stanno tentando di ricostruire quanto accaduto il giorno stesso in cui la ragazza ha perso la vita. Solo due mesi fa aveva perso il fratello Alessandro, morto per arresto cardiaco mentre si trovava a Favignana per un lavoro stagionale. Nell’ultimo periodo, da come raccontano gli amici, era molto schiva e chiusa in se stessa. Alcuni infortuni al ginocchio non le permettevano di giocare nel Palermo, squadra che era passata in serie B e dove lei militava.

Tempo fa la Campo aveva accettato di lavorare in una scuola calcio ma non aveva mai iniziato. Se l’autopsia confermerebbe l’intossicazione di droghe come la causa della morte di Vittoria Campo, non sarebbe la prima nel mondo del calcio ad aver perso la vita a causa della droga.

Leggi anche: Palermo: ex calciatrice 23enne muore due mesi dopo il decesso del fratello

Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie