giovedì, Giugno 30, 2022

Suicidio Losito, ipotesi testamento falso: il pm vuole riascoltare Gabriel Garko

Sul suicidio Losito sono emersi degli aggiornamenti riguardo al testamento del produttore, che risulterebbe falsificato. Per questo i pm desiderano riascoltare Gabriel Garko.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Suicidio Losito. La testimonianza di Gabriel Garko è stata considerata quella più severa finora nel caso Ares, legato alla morte dello sceneggiatore e produttore Teodoro Losito. Per questo i pm desiderano riascoltare l’attore, come persona informata sui fatti, anche in base agli ultimi accadimenti.

Sembra che il testamento di Losito, trovato morto due anni fa nella villa del suo ex compagno, non risulterebbe veritiero andando a mettere dei dubbi sul fatto che si possa ancora parlare di suicidio. Sarebbe stata replicata sia la firma che la calligrafia della vittima, secondo una perizia calligrafica disposta dagli inquirenti.

Il documento destina tutti i beni di Losito a Tarallo e per questo ora è indagato con l’accusa di falso. Purtroppo però il suo corpo è stato cremato ed è impossibile svolgere ulteriori accertamenti. Per il momento sono stati confiscati 5 milioni ad Alberto Tarallo, sul quale piove anche l’accusa di istigazione al suicidio.

Suicidio Losito: dal Grande Fratello all’apertura dell’inchiesta

suicidio losito_alberto tarallo

Suicidio Losito. Tanti sono i vip che sono stati ascoltati in Procura, da Rosalinda Cannavò, che assieme a Massimiliano Morra lo scorso anno al Grande Fratello Vip lanciò la bomba riguardo all’Ares, società di produzione di Tarallo.

Rosalinda e Massimiliano avevano accusato Tarallo di aver avuto atteggiamenti vessatori e umilianti nei loro confronti e ipotizzato che dietro la morte del compagno ci potesse essere proprio lui, lanciando così pesanti accuse sul suo conto.

La procura dopo queste frasi avrebbe deciso di aprire un’inchiesta iniziando ad ascoltare i vari vip che aveva preso parte alle produzioni televisive di Tarallo. Tra gli altri vip che hanno testimoniato anche Eva Grimaldi, Manuela Arcuri e Nancy Brilli.

Leggi anche: Raoul Bova a processo: pugni a un avvocato per difendere Rocio Morales

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie