martedì, Gennaio 31, 2023

Registrare un marchio su Amazon

Tutto ciò che devi fare per proteggere il tuo brand.

Proteggere un brand, evitare la contraffazione e massimizzare le vendite: ecco l’obiettivo finale del Registro marche Amazon, il programma che offre una soluzione pratica per combattere la contraffazione.

Con 350 milioni di prodotti sul mercato e volumi di vendita astronomici, all’inizio può incutere un certo timore portare un brand su Amazon.

Il marketplace, però, mette a disposizione di tutti i suoi venditori molti mezzi per proteggere i propri brand. Ecco perché oggi è possibile vendere su Amazon senza preoccuparsi di contraffazione e violazione della proprietà intellettuale.

Verso la tutela dei brand

La prima cosa da fare è registrare il proprio brand nel Registro marche. Concretamente, questo significa dimostrare ad Amazon di essere il proprietario del marchio che si rappresenta.

Una volta registrati, si avrà accesso a diversi strumenti per proteggere la proprietà intellettuale. Il programma dà anche la possibilità di ampliare i propri contenuti di marketing: per esempio, creare uno store dedicato al brand o arricchire le pagine dei prodotti.

Requisiti per cominciare 

Il Registro marche consente sia di sviluppare contenuti sia di proteggerli. 

Dunque, per registrare un brand è necessario:

possedere un marchio registrato, corrispondente a quello che compare sui prodotti

essere in grado di fornire la prova che si è effettivamente il titolare dei diritti sul brand

avere un account Amazon

Gli strumenti contro la contraffazione

Una volta che il marchio è registrato, Amazon fornisce 4 programmi e strumenti per proteggerlo.

La prima risposta fornita per limitare la contraffazione è automatizzata al 100%. Utilizzando algoritmi complessi, il marketplace è in grado di identificare i prodotti a marchio contraffatto.

Gli algoritmi, infatti, garantiscono che tutte le informazioni fornite durante l’inserimento di un’inserzione corrispondano a quelle fornite dal proprietario del marchio.

Modulo Segnala una violazione

Prevede la possibilità di segnalare le violazioni caso per caso. Il modulo si chiama Segnala una violazione ed è disponibile nella scheda “Assistenza” .

Amazon Project Zero

È un programma lanciato nel 2019. L’obiettivo è semplice: dare ai brand uno strumento per combattere la contraffazione in tutta autonomia.

I marchi idonei al programma possono rimuovere autonomamente i prodotti contraffatti, semplicemente è necessario:

essere il proprietario dei diritti di marchio

avere un account Amazon ed essere inseriti nel Registro marche

aver inviato segnalazioni di potenziali violazioni con un tasso di accettazione di almeno il 90% negli ultimi 6 mesi.

Se un brand abusa di questo potere (rimuovendo ad esempio i concorrenti), la piattaforma si riserva il diritto di rimuoverlo dal programma, a vita.

Trasparency

Lanciato nel 2018, Transparency supporta più di 8.000 brand: è un servizio di serializzazione del prodotto, impedendo la vendita e la spedizione di prodotti contraffatti.

Una volta registrati i prodotti, verrà generato un codice univoco per ognuno, dopodiché verrà eseguita  la scansione di questi codici nei magazzini e richiesta ai venditori di terze parti di fornirgli prima di ogni vendita per autenticare i prodotti.

Non ci sono costi di registrazione per aderire al programma, il prezzo dipende dal numero di ASIN che si desidera proteggere.

Conclusione

I programmi di Amazon sono fondamentali per difendere i brand, investendo quote minime di tempo e denaro.

A breve termine, è essenziale fare riferimento al proprio brand nel registro marche. Nel lungo periodo, i servizi Project Zero e Transparency sono indispensabili.

Inoltre la piattaforma si rivela tutt’altro che un luogo dove la contraffazione viene venduta senza controllo. Al contrario, ogni giorno vengono rimossi migliaia di prodotti e gli strumenti a disposizione dei brand sono potentissimi.

Ultime notizie