venerdì, Ottobre 30, 2020

La commovente storia di Don Giuseppe, dona ventilatore a paziente più giovane e muore

Si chiamava Don Giuseppe Berardelli, era un sacerdote e la sua ultima volontà è stata lasciare il suo ventilatore a un paziente più giovane. Aveva 72 anni, da 14 anni era arciprete di Casnigo, in provincia di Bergamo, aveva avuto problemi di salute già dallo scorso anno. Don Giuseppe, nel 2006 diventò Arciprete a Casnigo dove ha lavorato da subito al progetto di ristrutturazione del nuovo oratorio dedicato a San Giovanni Bosco e a San Giovanni Paolo II.

Tantissimi applausi al posto del funerale

Al posto del funerale tantissimi applausi, i casnighesi hanno trovato il modo più sentito per salutarlo: affacciandosi sul balcone di casa a mezzogiorno lunedì 16 marzo lo hanno salutato con un grande applauso.

“Ha rinunciato il respiratore”

Le parole sono di un operatore sanitario di lungo corso della Casa di Riposo San Giuseppe di Casnigo:

E mi commuove profondamente il fatto che l’arciprete di Casnigo, don Giuseppe Berardelli – cui la comunità parrocchiale aveva comprato un respiratore – vi abbia rinunciato di sua volontà per destinarlo a qualcuno più giovane di lui.

Le parole del sindaco: “Una grande persona”

Lo ricordo sulla sua vecchia moto Guzzi, amava la sua moto, e quando lo si vedeva passare era sempre allegro e pieno di entusiasmo, ha regalato pace e gioia alle nostre comunità.

Sono le parole di Clara Poli, sindaco di Fiorano, dove don Giuseppe fu il prete per un lungo periodo.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

La campagna di Joe Biden, siamo agli sgoccioli

È testa a testa tra Donald Trump e Joe Biden, in corsa...

La lattoferrina salva dal Covid? La parola degli esperti

Due scuole di pensiero: c'è chi sostiene che l'assunzione di lattoferrina possa...

Pensioni, in arrivo bonus 155 euro a Dicembre

Le pensioni stanno subendo molte modifiche nel corso del tempo e non...

Cos’è l’amore platonico? Esiste davvero?

Amore platonico è un modo usuale per definire una forma di amore...

Decreto Ristori, come fare per ricevere gli aiuti

Il decreto è pubblicato in Gazzetta Ufficiale e entrerà in vigore a partire da oggi, 29 ottobre. Un provvedimento da 5,4 miliardi che interviene “in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza”.