Qual è il significato di Quando di Pino Daniele, la canzone preferita di Massimo Troisi?

A 9 anni dalla scomparsa ricordiamo Pino Daniele con una delle sue più belle canzoni, "Quando". Di cosa parla il brano del 1991 amato da Troisi?

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

“Tu dimmi quando, quando”. Pino Daniele ci ha lasciati 9 anni fa, ma la sua musica e il patrimonio artistico continuano a vivere nel nostro cuore e nella nostra playlist. Perché, tra i nostri brani, non può mancare uno dei grandi classici, una delle canzoni preferite di Massimo Troisi, “Quando”.

Pubblicata nell’album Sott ‘o sole del 1991, piaceva così tanto a Troisi tanto da inserirla nella colonna sonora del film Pensavo fosse amore… invece era un calesse uscito nello stesso anno e da adottarla nella sua segreteria telefonica. Ripercorriamo allora il significato di “Quando” e la sua genesi. Per non dimenticare mai Pino Daniele.

“Quando”, di cosa parla la canzone?

Pino Daniele canta l’amore, quel sentimento bramoso che sfocia in tormento emotivo quando la persona che si ama è lontana. E quel “Quando” indica quel senso di attesa, di desiderio, di incontrarsi e ritrovarsi ancora, mano nella mano.

Pino Daniele, fin dall’inizio, sente la mancanza della sua partner, chiedendosi: “Dove sono i tuoi occhi e la tua bocca”, e ancora “Dove sono le tue mani e il tuo naso”. C’è tutto lo struggimento malinconicamente amoroso: Pino Daniele non sa più aspettare, perché di quella bocca e di quel viso “Ha sete ancora”.

E pensa già a come sarà la loro relazione in futuro, alla ricerca di una stabilità condivisa. Forse ci sarà qualche incertezza, ma l’obiettivo è trovare un equilibrio insieme, cercando di placare quella sete intensa d’amore.

Pino Daniele, “tra i ricordi e questa strana pazzia”

In “Quando” Pino Daniele intreccia il presente con il passato: ricorda i bei momenti trascorsi con la sua compagna e allo stesso tempo li immagina, pensando che con lei il paradiso esiste. E continuerà a vivere “Tutto il giorno per vederti andar via, Fra i ricordi e questa strana pazzia”.

Allora, Pino Daniele, chiede solo un’ora alla sua compagna sfuggente, “Ho bisogno di te almeno un’ora, Per dirti che ti amo ancora”. Ma la domanda rimane sempre aperta: “Tu dimmi quando, quando”.

Cosa c’entra Massimo Troisi nella scrittura del testo?

“Quando” è una delle canzoni più belle di Pino Daniele, amate da uno dei suoi più grandi amici, Massimo Troisi. Il cantautore l’ha fatta sentire per la prima volta a Troisi non in uno studio di registrazione, ma in una stanza.

Massimo è disteso su una poltrona, indossando un paio di cuffie e si complimenta con il suo amico che ha creato un capolavoro: “È tropp’ bell’, è ‘na cosa… mi dispiace per voi. Pari proprio tu. Che t stai perdenn Anna… Stile Pino Daniele, questa è già ‘o sapore ddo film”.

Subito dopo Pino Daniele imbraccia la chitarra e suona le prime note. Ed è a questo punto che Troisi suggerisce un cambiamento in due versi: al posto di “E vivrò, sì vivrò, Tutto il giorno per vederti ballare, Fa i ricordi di una vita normale” propone “E vivrò, sì vivrò, Tutto il giorno per vederti andar via, Fra i ricordi e questa strana pazzia”. Dopo quell’illuminante commento, Pino Daniele decide di apportare questa modifica nelle versione registrata, poi, in studio.

Con questa canzone abbiamo voluto ricordare uno dei più grandi cantautori italiani, omaggiando allo stesso tempo anche Massimo Troisi. Perché del loro esempio e delle loro parole, citando ancora “Quando”, abbiamo sete, sete ancora.

Leggi anche: Chi è Sara Daniele, la figlia del grande Pino Daniele

spot_img

Correlati

Mahmood in tour: “Prima nessuno mi voleva, ora giro l’Europa, la gavetta ti salva”

Dopo il sesto posto all'ultimo Festival di Sanremo con "Tuta Gold" e aver scalato...

Piero Pelù e la sua confessione sui social: “Ho avuto la depressione, ora torno in tour”

Piero Pelù è pronto a tornare sulle scene. A dirlo è lo stesso cantautore...

Buon compleanno Fiorella Mannoia: il legame con Monica Vitti, il pacifismo e l’impegno per le donne

Buon compleanno Fiorella Mannoia. Una delle più grandi interpreti della canzone italiana, con 39...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img