giovedì, Giugno 30, 2022

Omicron, nuovi sintomi: eruzioni cutanee, macchie sulle unghie e perdita udito

Conoscere i nuovi sintomi di Omicron aiuta a prevenire il contagio, intervenendo in modo precoce, soprattutto tra i soggetti asintomatici. Vediamo quali sono e come riconoscerli.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Il virus cambia e si evolve e con esso anche i sintomi. Spuntano nuove varianti che si manifestano con segnali diversi rispetto a febbre, mal di gola e raffreddore. I nuovi sintomi di Omicron ci permettono di riconoscere il virus precocemente soprattutto tra gli asintomatici, effettuare il tampone ed evitare così il contagio senza esserne consapevoli.

Il Ministero della Salute ha dovuto aggiornare quelli che erano i segnali che ci si aspettava da una classica influenza. Vediamo quali sono i nuovi sintomi di Omicron e come riconoscerli.

Nuovi sintomi di Omicron: quali sono e come riconoscerli

nuovi sintomi di omicron_

Tra le varianti di Omicron la più diffusa soprattutto in Italia è la BA 2, anche se si stanno diffondendo, in particolare in Sudafrica, la BA.4 e la BA.5. Abbiamo visto che così come si evolve il virus lo fanno anche i sintomi. Tra i nuovi sintomi di Omicron si sono riscontrati i seguenti:

  • eruzioni cutanee e lesioni della pelle, soprattutto su mani, piedi, gomiti, e provocano un forte prurito: si tratta di sintomi rilevati da uno studio del 2021 che scompaiono solitamente da soli, dopo qualche giorno o settimana, senza necessità di un trattamento specifico. Possono essere di due tipologie, o simili a irritazioni che compaiono in piccole aree, pruriginose e irregolari, oppure simili a un’orticaria. Un altro sintomo correlato alla pelle viene associato a una forma di gelone che compare con macchie o rigonfiamenti dolenti soprattutto sulle dita dei piedi anche in periodo non invernali
  • macchie sulle unghie rappresentano un sintomo diffuso tra gli adolescenti e i giovani adulti e si presentano come linee di Beau o linee di Mees. Le prime sono rientranze orizzontali che si formano sulle unghie di mani e piedi quando c’è una breve interruzione della crescita, spesso dovuta a un forte stress, mentre le seconde sono linee bianche. Inoltre può comparire anche alla base delle unghie un disegno rosso a mezzaluna
  • perdita dei capelli non è un sintomo da sottovalutare, si presenta un mese dopo l’infezione e colpisce maggiormente le donne. La causa può essere associata al forte stress che il corpo ha dovuto affrontare a causa dell’infezione
  • perdita dell’udito e acufeni: il Covid andrebbe al colpire le cellule dell’orecchio interno provocando questi sintomi

Leggi anche: Tutti i sintomi di Omicron nei vaccinati: “Connessione diretta con lo svenimento”

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie