lunedì, Agosto 8, 2022

Addio a Leonardo Del Vecchio, chi era il 2°uomo più ricco d’Italia: eredità, mogli e figli

Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica, presidente di EssilorLuxottica e leggenda dell'imprenditoria italiana, si è spento ad 87 anni all'Ospedale San Raffaele di Milano.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

La notizia è di qualche ora fa: Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica, presidente di EssilorLuxottica e leggenda dell’imprenditoria italiana, si è spento ad 87 anni all’Ospedale San Raffaele di Milano, città che gli aveva regalato i natali il 22 maggio 1935. Patron del più grande gruppo mondiale nel settore dell’occhialeria (oltre 180mila dipendenti e 9000 negozi), Del Vecchio era conosciuto per il suo spirito di sacrificio e per la devozione che nutriva nei confronti del suo lavoro.

Dopo un’infanzia difficile trascorsa in orfanotrofio, Del Vecchio ha aperto una piccola fabbrica in provincia di Belluno. Dopodiché, talento, fiuto e amore per il suo lavoro gli hanno permesso di costruire un vero e proprio impero, oggi uno dei più importanti esempi di made in Italy nel mondo.

L’assessore regionale Gianpaolo Bottacin è stato uno dei primi a ricordarlo: “Un esempio di imprenditoria per tutti. Un riferimento mondiale. Ha dimostrato che dal nulla si può costruire un impero. E lo ha fatto facendo crescere la sua impresa insieme al territorio. Ha dimostrato che se un’impresa cresce con il territorio, il territorio cresce con l’impresa. Se ne va un grande imprenditore che ha incarnato il fare impresa insieme a tutti i suoi collaboratori. Una gravissima perdita per il territorio bellunese e veneto”.

Leonardo del Vecchio e il suo immenso patrimonio

Leonardo Del Vecchio era il secondo uomo più ricco d’Italia alle spalle di Giovanni Ferrero: stando a quanto riportato da Forbes, il fondatore di Luxottica vanta un patrimonio di 25,1 miliardi di dollari, che comprendono pure alcune azioni di Mediobanca, Generali e Covivio. Nello specifico, Del Vecchio possedeva una quota del 4,8% nel gruppo assicurativo e del 19,4% nell’istituto di piazzetta Cuccia.

Ma non si tratta solo di questo: fanno parte del suo patrimonio la casa a Milano (dove viveva), le ville in America, una Ferrari, un jet privato e il lussuosissimo yacht Moneikos, che può ospitare 16 ospiti e 16 persone dell’equipaggio ed è stato progettato da Anna Dellarole dello Studio Dellarole.

Leonardo Del Vecchio: le mogli e i sei figli

Leonardo Del Vecchio: le mogli e i sei figli

Leonardo Del Vecchio si è sposato tre volte e ha avuto sei figli. Il primo matrimonio è stato con Luciana Nervo, donna riservatissima sempre distante dai riflettori: da questa unione sono nati Claudio, Marisa e Paola.

Poi, nel 1997 Del Vecchio ha sposato Nicoletta Zampillo ed è nato Leonardo Maria. Dopo Zampillo, il fondatore di Luxottica ha avuto una storia con Sabina Grossi, da cui ha avuto Luca e Clemente. Nel 2010, a seguito della rottura con Grossi, ha sposato in seconde nozze di nuovo Nicoletta Zampillo.

Il nodo della successione

Il futuro dell’impero di Leonardo Del Vecchio passerà attraverso la Delfin, holding lussemburghese con 11 miliardi di attivi, 254 milioni di liquidità e 4,8 miliardi di capitale, che custodisce le partecipazioni in EssilorLuxottica (32,2%), Convivio (27,2%), Mediobanca (19,2%), Generali (9,82%) e Unicredit (1,9%). Di Delfin Del Vecchio deteneva il 25% e manteneva per il restante 75% diritto di usufrutto e di voto. Quest’ultima parte verrà divisa equamente tra i figli, che si prenderanno ciascuno una quota del 12,5%.

Stando a un accordo del 2016, il restante 25% dovrebbe passare alla moglie Nicoletta Zampillo. Lo scorso anno, invece, l’assemblea della holding ha deliberato che Del Vecchio avrebbe potuto scegliere con atto scritto il suo delfino, che poteva essere pure esterno alla compagnia. Molti oggi riconoscono tale figura in quella di Francesco Milleri, amministratore delegato di EssilorLuxottica. Ma al momento non è ancora trapelato nulla.

Leggi anche: Quattordicesima 2022: a chi spetta e come ottenerla

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie