lunedì, Settembre 27, 2021

Energia elettrica da fonti rinnovabili: le offerte migliori per una scelta green necessaria

Surriscaldamento globale: è arrivato il momento di pensare a una concreta transizione verso fonti più sostenibili. Ecco le migliori offerte luce green.

Quali sono le migliori offerte luce green? Il problema del surriscaldamento globale è più attuale che mai. O meglio, lo è sempre stato, ma adesso si sta trasformando in una vera e propria urgenza non rimandabile. Basti pensare alla preoccupamte temperatura media del nostro pianeta: il 2019 è stato il secondo anno più caldo mai registrato da quando si fanno rilevazioni sistematiche, con una temperatura media di 1,1°C superiore all’epoca precedente l’era industriale. E le cose non potranno far altro che peggiorare.

Per questo motivo è arrivato il momento di pensare a una concreta transizione verso fonti più sostenibili, partendo dal rivedere le nostre abitudini quotidiane. Come? Un’idea potrebbe essere quella di scegliere per la propria casa gas e luce provenienti da materie prime di origine rinnovabile: acqua, sole, vento e calore della terra. Una scelta simile non è solo doverosa e responsabile, ma consente pure un notevole risparmio in bolletta. Ecco le compagnie energetiche che offrono le migliori offerte luce green.

Le migliori offerte luce Green: i principali gestori e le tariffe

L’utente che sceglie offerte luce da fonti rinnovabili, qualsiasi esse siano, deve innanzitutto ottenere la certificazione del Gestore dei Servizi Energetici attraverso il sistema delle garanzie di origine (direttiva CE 2009/28/CE): tutti i principali gestori con tariffe amiche dell’ambiente possiedono tale certificazione per l’energia elettrica da fonti rinnovabili, garantendo risparmio e sostenibilità. Le offerte si dividono in monorarie e biorarie: nelle prime si paga lo stesso prezzo per la componente energia in ogni ora della giornata, le seconde, invece, prevedono costi diversi in base alla fascia oraria di consumo. Chiarito tale punto, quali sono i gestori che offrono le tariffe green migliori?

  • Enel: all’interno dell’ampia gamma di alternative disponibili, una delle soluzioni più vantaggiose è E-Light, un’offerta in due versioni: monoraria e bioraria. La prima per 12 mesi ha un prezzo fisso di 0,049 euro/kWh, mentre la seconda prevede una fascia F1 a 0,062 euro/kWh e F23 a 0,042 euro/kWh;
  • A2A: A2A propone due diverse offerte luce green. La prima è Extra2A: tale soluzione offre energia prodotta al 100% da fonti rinnovabili e propone una tariffa monoraria di 0,065 euro/kWh, mentre nel caso biorario è prevista una fascia F1 a 0,071 euro/kWh e F23 a 0,062 kWh. In promo, tale offerta regala anche una Gift Card MediaWorld del valore di 100 euro. La seconda offerta di A2A è Prezzo Chiaro A2A: l’energia, in questo caso, è pagata al prezzo di costo più un contributo mensile di 3,90 euro fino a 3kW e di 6,90 oltre i 3kW;
  • Eni Gas e Luce: La tariffa Link Basic prevede energia verde già inclusa nel prezzo e uno sconto del 10% nel primo anno: il costo sarà di 0,044 euro/kWh, mentre nel secondo anno diventerà di 0,050 euro/kWh;
  • E.ON: Un’altra interessante opportunità è quella della tariffa LuceClick Verde: in questo caso il prezzo sarà bloccato per un anno a 0,0365 euro/kWh per la formula monoraria e a 0,0418 euro/kWh in fascia F1 e 0,0333 euro/KWh in fascia F2 e F3. Il risparmio è pari al 50% sul prezzo della componente energia rispetto all’offerte E.ON Luce Verde classica.

Le migliori offerte luce green: le fonti rinnovabili a disposizione

Le migliori offerte luce green: le fonti rinnovabili a disposizione

Ricorrere a fonti rinnovabili è un appuntamento che non può più essere rimandato. Già dal protocollo di Kyoto del 1998, promuovere azioni di riduzione delle emissioni di gas serra e intervenire a favore di politiche industriali e ambientali volte a contrastare il surriscaldamento del Pianeta sono divenuti obiettivi urgentemente prioritari. Ma quali sono i tipi di energia verde prodotti da fonti rinnovabili, volte a offrire ai clienti offerte luce sostenibili? Almeno sei:

  • Energia idroelettrica: corsi d’acqua e condotte forzate vengono utilizzate per la produzione corrente elettrica;
  • Energia eolica: le pale eoliche sfruttano il vento per produrre elettricità;
  • Energia solare: sfruttando l’effetto fotoelettrico di alcuni materiali, i pannel fotovoltaici generano tale energia;
  • Energia geotermica: energia prodotta attraverso rocce calde, il cui vapore alimenta apposite turbune;
  • Bioenergie: si tratta di biomasse solide e liquide o syngas;
  • Energia marina: quella ricavata dalle correnti o dalle maree.

Leggi anche: L’avvincente storia del fotovoltaico

Ultime notizie