Magnesio e menopausa: perché è fondamentale nel controllo del peso?

La menopausa è un processo biologico naturale che segna il bivio dell'età riproduttiva di una donna. Vediamo perché il magnesio può essere un valido alleato.

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

La menopausa è quell’evento che mette a dura prova le donne. Innanzitutto non è possibile prevederlo con esatezza poiché è variabile e può avvenire dai quarant’anni fino ai cinquanta, sebbene dipenda molto dai singoli casi. Durante questa transizione il corpo subisce dei cambiamenti sostanziali, dati dalla diminuzione dei livelli di ormoni estrogeni e progesterone.

Il calo genera un insieme di sintomi mentali e fisici piuttosto altalenanti e fastidiosi. I più comuni sono le vampate di calore, gli sbalzi di umore, le sudorazioni notturne, la perdita di densità ossea e la secchezza vaginale. Come se ciò non bastasse, alcune donne subiscono delle interferenze legate all’insonnia e al sistema cardiovascolare. In più, si tende a ingrassare a causa degli sconvolgimenti ormonali che rallentano il metabolismo.

Vediamo perché sempre più spesso le donne scelgono di assumere il magnesio. Si tratta di un minerale essenziale promotore di diverse funzionalità organiche, come la funzione muscolare e nervosa, la regolazione del ritmo cardiaco e la salute delle ossa. Inoltre, il magnesio per dimagrire in menopausa aiuta le donne nel mantenere inalterato il proprio peso forma, andando a stimolare le varie funzioni corporee.

Il ruolo del magnesio nell’organismo

Il magnesio svolge un ruolo cruciale nell’organismo. Difatti, è coinvolto in centinaia di reazioni biochimiche che riguardano la produzione di energia, la funzione muscolare, la trasmissione nervosa, la regolarizzazione della pressione sanguigna, la salute delle ossa e il sostentamento del sistema immunitario.

Altresì, agisce nella sintesi del DNA, dell’RNA e dell’antiossidante glutatione, controlla i livelli di zucchero nel sangue ed è quindi importante per il funzionamento bilanciato degli enzimi metabolici dei carboidrati.

In relazione al suo coinvolgimento nella funzione muscolare e nervosa, il magnesio regola le contrazioni muscolari e la trasmissione degli impulsi nervosi. Allo stesso modo, agisce come sostegno osseo strutturale a garanzia della corretta densità ossea.

Invece, nel sistema cardiaco interviene regolarizzando il ritmo e partecipando alla produzione di adenosina trifosfato (ATP), considerata una sorta di moneta energetica dell’organismo.

Come agisce l’integratore nel controllo del peso in menopausa

Le più ricerche in ambito medico suggeriscono che il magnesio offre sollievo ai sintomi della menopausa, a maggior ragione se le donne sono a rischio di osteoporosi dopo la menopausa o rilevano un aumento di peso. Pertanto, un’adeguata assunzione di magnesio, anche sotto forma di integratore, migliora la sensibilità all’insulina e regolarizza l’assimilazione del glucosio.

Un aumento di peso può generare degli stati di ansia e di stress, che vanno debellati prima che possano sfociare in situazioni mentali aggravate. In tal senso, il magnesio è un valido alleato così come i trattamenti correlati.

Non a caso, il calo di estrogeni, tende a portare a un aumento di peso, così come un aumento dell’infiammazione e dello stress ossidativo. Livelli bassi di magnesio influiscono anche sul riposo notturno, causando ulteriori danni all’accumulo del peso.

Introduzione del magnesio: fonti alimentari e integratori

cibi che contengono magnesio

L’insieme di sintomatologie abbassa l’energia e il soggetto è poco disposto a fare movimento o attività fisica. Tuttavia, si tratta di un momento passeggero che può essere scalzato con l’integrazione del magnesio.

Le fonti alimentari provviste di magnesio sono: frutta secca, semi, cereali integrali e verdure a foglia verde. Al sopraggiungere della menopausa il minerale potrebbe scarseggiare nonostante il consumo regolare dei cibi elencati. In questi casi, sarà sufficiente assumere degli integratori naturali, in accordo con il proprio medico di base, per ripristinare i valori necessari.

Il magnesio ha controindicazioni? In dosi eccessive, può causare nausea, diarrea e fastidi intestinali. Chi soffre di insufficienza renale o epatica deve fare attenzione, poiché un sovradosaggio di magnesio potrebbe interferire con la normale funzionalità. Abbiamo dialogato con l’Erboristeria Binasco, che ci testimonia come il magnesio si riconfermi tra gli integratori più richiesti dalle donne soprattutto dopo i 35 anni e non solo per controllare il peso:

Gli integratori al magnesio sono molto richiesti, poiché la menopausa è un momento di transizione delicato per le donne sia a livello mentale sia a livello fisico.

Comporta dei cambiamenti ormonali e funzionali significativi.

Tuttavia, esistono diverse soluzioni utili a contrastare i sintomi più comuni.

A fronteggiare la lotta contro le variazioni di umore, le vampate di calore e gli altri segnali legati all’organismo arriva il magnesio, il quale è in grado di donare un certo sollievo alla salute.

Tuttavia, prima di qualsiasi assunzione è consigliato consultare il proprio medico curante, affinché non vi siano delle controindicazioni di tipo individuale.

Leggi anche: Social freezing: cos’è, come funziona e perché lo si fa?

spot_img

Correlati

Burioni: “Il vaccino contro il Papilloma Virus è così efficace da debellare il cancro all’utero come il vaiolo”

Roberto Burioni torna a parlare del vaccino contro il Papilloma Virus. Il professore di...

Il primo vaccino a mrna contro il cancro è stato somministrato a Napoli

Nuovo traguardo raggiunto nel campo dei tumori. Il paziente Alfredo De Renzis di Carovilli,...

Arriva la super tac, cos’è e come funziona: l’ospedale San Gerardo punta sulla precisione

All'Ospedale San Gerardo dei Tintori a Monza sarà possibile ora utilizzare una nuova apparecchiatura...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img