lunedì, Agosto 8, 2022

Integratori alimentari: quali sono i più adatti al periodo estivo

Proteggere la propria salute in estate è fondamentale più che in qualsiasi altro periodo dell'anno. Gli integratori possono davvero aiutare.


L’arrivo dell’estate, e il conseguente aumento delle temperature, impone di apportare alcune modifiche alla propria dieta, così da poter affrontare al meglio il caldo e non solo. Un maggior apporto di frutta e verdura di stagione, nonché un consumo di acqua costante durante l’arco dell’intera giornata, rappresentano il modo migliore per restare idratati e, al contempo, mantenere inalterate le funzionalità dell’organismo. Talvolta, però, questi accorgimenti da soli non bastano ed è quindi necessario ricorrere agli integratori alimentari, per ripristinare i livelli ottimali di alcuni macronutrienti essenziali. In questo articolo vediamo quali sono quelli più adatti alle necessità nutrizionali che caratterizzano il periodo estivo.


Quali integratori assumere in estate?


La domanda, per quanto possa sembrare banale, richiede una risposta ben articolata. Anzitutto, bisogna valutare abitudini alimentari e stile di vita, con particolare attenzione al tasso di sedentarietà o alla frequenza e tipologia di attività sportiva. In linea di massima, però, gli integratori indispensabili durante l’estate sono quelli a base di vitamine e sali minerali, i composti che maggiormente aiutano l’organismo a sopportare lo stress connesso alle condizioni climatiche che caratterizzano i periodi più caldi dell’anno. Da questo punto di vista, i prodotti Supradyn, come quelli presenti nel catalogo online di anticafarmaciaorlandi.it, rappresentano un’ottima opzione, in quanto disponibili anche in diversi formati, così da soddisfare ogni genere di esigenza.


Vitamine e Sali minerali indispensabili per il periodo estivo


Come già accennato, gli effetti del caldo intenso che contraddistingue la maggior parte dell’estate possono essere contrastati mediante l’integrazione di vitamine e Sali minerali, entrambi fondamentali per svariate funzionalità dell’organismo.

Le Vitamine del gruppo B, in particolare, giocano un ruolo fondamentale in numerosi processi fisiologici. Le vitamine B1 e B2, ad esempio, sono coinvolte nei meccanismi di sintesi dell’energia; di conseguenza, una carenza di tali elementi danneggia l’umore e rende più difficoltoso lo svolgimento delle attività quotidiane. La vitamina B3, invece, favorisce la respirazione cellulare, i processi cognitivi e digestivi oltre a proteggere la pelle e agevolare la circolazione del sangue. È particolarmente utile a chi svolge lavori usuranti oppure pratica attività sportiva intensa. La vitamina B5 contribuisce al metabolismo dei grassi e delle proteine (così come la vitamina B8) ed ha una funzione importante nella sintesi degli ormoni e del colesterolo. La vitamina B6, oltre ad implementare un’azione anti invecchiamento, è coinvolta nei processi metabolici che riguardano aminoacidi, grassi e zuccheri, nonché nella formazione dei globuli rossi e dei globuli bianchi. La vitamina B9, infine, contribuisce alla formazione dell’emoglobina e contribuisce a prevenire i rischi cardiovascolari.

Per quanto riguarda i sali minerali, da assumere mediante integratori alimentari, i principali sono magnesio e potassio. Il primo è coinvolto in svariati meccanismi a livello cellulare; in aggiunta, è cofattore di un elevato numero di enzimi ed incide in maniera significativa sulla produzione di energia da parte dell’organismo. Il potassio, di contro, è un elemento indispensabile alla contrazione muscolare – inclusa quella cardiaca – contribuisce a regolare l’equilibrio dei fluidi corporei e a tenere sotto controllo la pressione.


Perché assumere integratori d’estate


Le elevate temperature estive mettono a dura prova l’organismo; in particolare, la traspirazione e la sudorazione, tendono a determinare una carenza di sali minerali, che vengono espulsi dal corpo ad una velocità superiore rispetto a quanto accade in altri periodi dell’anno. In sintesi, quindi, in estate è più facile andare incontro ad una carenza di sali minerali che, a sua volta, può provocare scompensi più seri; pertanto, è bene modulare l’alimentazione in maniera tale da introdurre nell’organismo una quantità più che sufficiente di Sali minerali, tenendo presente che il fabbisogno quotidiano oscilla tra i 300 e i 500 mg ma, in determinate condizioni (tra cui un’intensa sudorazione), può anche aumentare.

Ultime notizie