lunedì, Agosto 8, 2022

Giardinaggio sempre più amato in Italia, spinto anche dall’e-commerce

Gli italiani hanno un vero e proprio debole per il giardinaggio, e i dati che lo confermano sono molteplici.

Il giardinaggio dopo pandemia e lockdown è un hobby sempre più inseguito dagli italiani. Ecco come l’e-commerce lo sta agevolando.


Il giardinaggio muove un business da 2,83 miliardi di euro in Italia


Secondo l’ultimo studio presentato da Business Intelligence Group, il mercato del giardinaggio in Italia avrebbe un valore complessivo di 2,83 miliardi di euro, correlato non solo all’acquisto di piante, ma anche di accessori, dunque robotica ed altri prodotti “tech” e non.


I prodotti più acquistati? Il “podio” prevede prodotti vegetali biologici per grossisti, prodotti vegetali biologici per uso domestico, piante aromatiche e da frutto; seguono accessori kitchen-garden, attrezzature tecnologiche e sistemi di irrigazione di ultima generazione, muniti di controllo da remoto.


L’emergenza sanitaria ha fatto avvicinare tantissime persone al giardinaggio


Gli ultimi anni sono stati davvero speciali per il mondo del giardinaggio: diverse statistiche hanno infatti evidenziato come la recente situazione sanitaria, e tutte le limitazioni che ha comportato, abbia spinto tantissime persone a dedicarsi a quest’ hobby, che evidentemente è stato reputato perfetto per passare del tempo in serenità e per rilassarsi.


Nel report curato da Nomisma, si sottolinea come durante il lockdown il numero di appassionati del mondo “green” sia, nel nostro Paese, letteralmente esploso: si sarebbe passati infatti da 16 milioni a 19 milioni di italiani con il “pollice verde”.


In questo particolare frangente il commercio elettronico ha giocoforza avuto un ruolo fondamentale in questo e in tanti altri settori, non c’è dunque dubbio sul fatto che sia stato determinante per spingere ancora più avanti il mondo “green”.


Chi sono gli appassionati di giardinaggio in Italia?


Nomisma, peraltro, ha tracciato anche una sorta di identikit dell’appassionato di giardinaggio, distinguendo due categorie: quella dei Green Expert e quella dei Green Enthusiasts: i primi corrispondono al 24% della popolazione e coltivano, per pura passione, terreni orti e giardini; i Green Enthusiast invece sono coloro che si limitano a prendersi cura di piante e fiori in casa o sul balcone, e corrispondono al 27% della popolazione.


Questa distinzione è utile anche per comprendere le abitudini di consumo di queste persone: i Green Enthusiast, ad esempio, acquistano molto online, in rete d’altronde è ormai possibile comprare piante di ogni tipo, e-commerce specializzati come quello di Tiziano Codiferro consentono persino di acquistare con un click degli alberi da giardino online, mentre i Green Expert prediligono garden center e rivenditori specializzati.


Perché il giardinaggio? Il relax è al primo posto

Come si diceva in precedenza, per molti italiani “giardinaggio” fa rima con “relax”, e anche Nomisma lo ha confermato: agli intervistati è stato chiesto infatti quale fosse la ragione per cui si dedicassero al giardinaggio, e al primo posto, con il 26% delle risposte totali, c’è proprio la necessità di rilassarsi, seguono con il 18% la possibilità di rendere più bella la casa, la città e il paesaggio, e con il 17% la possibilità di stare all’aria aperta a contatto con la natura.


Previsioni più che floride per il futuro

E per quanto riguarda il futuro? Per il 2022 si prospettano delle cifre ancora più altisonanti, si sostiene infatti che il mondo del giardinaggio muoverà un business da 34 miliardi di dollari per quel che riguarda l’intero mercato europeo.
Non c’è che dire, dunque: sempre più persone amano il giardinaggio, in Italia e nel mondo!

Ultime notizie