Cosa sta succedendo tra Fedez e il Codacons nelle ultime ore?

Fedez avvia azioni legali contro il Codacons: "Tutte le contestazioni mosse dal Codacons con i suoi attacchi sono assolutamente infondate".

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Fedez, al via una nuova azione legale contro il Codacons. Ha, infatti, presentato una querela alla Procura di Milano per diffamazione e calunnia insieme a sua madre e suo padre, Annamaria Berrinzaghi e Franco Lucia, amministratori rappresentanti legali della Doom SRL e della Zedef SRL.

Ma per quale motivo? Il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, con un esposto alla Guardia di Finanza nei giorni scorsi, ha chiesto di indagare sulle attività delle aziende gestite dal rapper e dai suoi famigliari.

A rivelare questa decisione sono stati i suoi legali Gabriele Minniti e Andrea Pietrolucci che scrivono in un documento ufficiale: “Da tempo il Codacons ha intrapreso una campagna mediatica e giudiziaria quasi quotidiana nei confronti di Fedez per presunti comportamenti censurabili, quando non addirittura penalmente rilevanti. Tutte le contestazioni mosse si sono rivelate infondate e strumentali unicamente ad attaccarlo ingiustamente“.

Qual è l’accusa del Codacons?

Il Codacons continua a muovere accuse contro Fedez. L’ultima è stata presentata pochi giorni fa e Il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori ha puntato il dito contro Fedez a causa di una frase pronunciata nel 2020 nel corso di un’udienza: “Sono nullatenente, ho tutto intestato alle mie aziende.

In un comunicato, infatti, ha esplicitamente richiesto di voler “fare luce sulle società riconducibili al rapper”, in quanto sarebbero presenti dei “profili di criticità legati alla complessità delle operazioni” e che “potrebbero nascondere una forma di potere occulto e trasversale”.

La risposta dei legali di Fedez

La risposta dei legali di Fedez non si è fatta attendere. Anche se in modo indiretto, il Codacons sostiene che il rapper e le sue società compiano azioni illegali, quindi, evadano il fisco. Ecco, invece, cosa hanno dichiarato i legali Gabriele Minniti e Andrea Pietrolucci in merito a tale questione: “Il nostro assistito, Federico Lucia, è stato accusato, seppure in modo implicito ed allusivo, di essere incline a commettere reati”.

Ma, hanno continuato ancora Minniti e Pietrolucci: “Tale ricostruzione è parziale e non veritiera in grado di instillare nel lettore medio, per le espressioni utilizzate, sebbene in forma ipotetica, il (falso) convincimento che dietro lecite operazioni societarie si celino condotte illecite”.

Ma non ci sarebbe nessuna azione illegittima. Secondo i legali di Fedez, nella querela presentata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, Il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori sta procedendo ― quotidianamente ― con una “grave condotta diffamatoria” nei confronti del rapper, riferendosi a fatti “non corrispondenti al vero”, persino additando a “scenari sfuggenti, insinuanti, dai contorni indefiniti ed inquietanti dai quali emerge persino l’impressione di forze oscure all’opera per non si sa bene quali arcani e reconditi motivi”.

Sono attese nelle prossime ore nuove dichiarazioni da parte del Codacons, impegnato tuttora in un altro processo contro Fedez, in cui è stato accusato di diffamazione.

Leggi anche: Fedez risponde al Codacons: “Accuse ingiuste. Non ho nulla da nascondere, ho detto la verità”

spot_img

Correlati

Chi è Alessandro Araimo, CEO di Warner Bros Discovery che ha portato Fazio e Amadeus sul NOVE

Alessandro Araimo è Executive Vice Presidente, General Manager e Amministratore Delegato di Warner Bros....

Antitrust restituisce 122 milioni a 600mila consumatori: “Beneficenza e sponsorizzazione li penalizzano”

Nella giornata di ieri 17 aprile il presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del...

Stellantis, approvato il maxi stipendio del CEO Carlos Tavares: quanto guadagnerà al giorno

Il 70,2% degli azionisti di Stellantis, nata dalla fusione di PSA e Fiat-Chrysler, ha...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img