sabato, 11 Luglio 2020

Facebook approda nella Capitale: apre “Binario F”, il centro per le competenze digitali

Federica Tuseo
Federica Tuseohttp://ildigitale.it
Federica Tuseo. Classe 1994. Redattrice. Nomade digitale, alla costante ricerca di novità e sempre pronta a partire per girare il mondo, raccontando storie di vita vissuta. Una laurea triennale in Lingue e culture moderne ed una magistrale in Media, comunicazione digitale e giornalismo. Web, startup e innovazione sono i suoi orizzonti di ricerca.

La rivoluzione digitale, come ogni cambiamento radicale che si rispetti, ha suscitato nella massa due opposte visioni: quella scettica e quella eccitata in vista della novità. Pensando ai pessimisti ed escludendo chi rifiutava il web in modo aprioristico e colmo di pregiudizio, spesso il rigetto si annidava nella scarsa consapevolezza della relazione fra mondo reale e virtuale. La verità è che la vita offline, oggi più di ieri, è sempre più legata a quella online, tant’è che la seconda spesso trae innumerevoli vantaggi dalle relazioni create in Rete. Dai colloqui di lavoro allo shopping, dall’informazione alla gestione delle tasse, gli strumenti digitali trasformano tutto ciò che esiste in bit e contemporaneamente facilitano la nostra vita in maniera concreta. Alla propria identità reale, riconosciuta in società, corrispondono quindi più profili digitali sui vari social, un’altrettanto importante carta di identità fondamentale per presentarsi online. Leggi anche: “Linkedin: quanto è importante il personal branding?” Con l’obiettivo di rendere più consapevoli i consumatori e le imprese sulle potenzialità del digitale, colmando il gap di formazione e accrescendo la preparazione di entrambi, aprirà a Roma, il prossimo 9 ottobre, il primo centro di competenze di Facebook in Italia.

Un punto di riferimento nel cuore di Roma

Binario F from Facebook”, questo il nome completo dell’innovativo progetto, ispirazione tratta dalla sede in cui sorgerà il centro: uno spazio di 900 metri quadrati a Roma, nei pressi della Stazione Termini. In base all’accordo siglato tra Facebook e LVenture Group, Binario F verrà ospitato precisamente nell’Hub da LVenture Group e LUISS EnLabs. Obiettivo: diventare il punto di riferimento di imprese, istituzioni e cittadini che vogliono accrescere la propria preparazione sul digital, ma anche confrontarsi sui temi legati all’innovazione e alla tecnologia. “Siamo orgogliosi di poter accogliere, all’interno del nostro Hub, Facebook, una delle aziende leader nel campo del digital – afferma Luigi Capello, Ceo di LVenture Group – il nostro ecosistema si arricchisce di un partner strategico, con cui abbiamo un obiettivo comune: potenziare le competenze digitali delle persone e delle aziende che vogliono diventare protagonisti dell’economia del futuro, creando in questo modo nuove imprese di successo e opportunità di lavoro per i giovani talenti italiani”.

Hub di LVenture Group

Le prime due giornate all’insegna del dialogo e della formazione

Con l’apertura di Binario F ci saranno due giornate dedicate ad acquisire o migliorare le digital skills, rivolte per lo più alle Pmi, ovvero il 9 e il 10 ottobre. La prima prevede una panoramica sul “Made in Italy”, con un focus particolare su cibo e turismo, nella quale verranno esposti modi in cui il digitale può rappresentare uno strumento di crescita e innovazione in contesti globali. La seconda invece più orientata verso la formazione dei giovani al fine di accrescere la consapevolezza della propria immagine online e la responsabilità di certe scelte, evidenziando l’importanza di un uso sicuro dei social network. Il progetto prevede varie modalità di dialogo e apprendimento: corsi gestiti interamente da Facebook, workshop organizzati da e con i partners, soggetti terzi che forniscono altri progetti di formazione. “I target di riferimento sono essenzialmente otto – ha spiegato Luca Colombo, country manager di Facebook, al Sole 24 Ore – aziende, start-up, istituzioni, scuola, no profit e Ong, studenti e genitori, fondazioni ed enti culturali, mondo della comunicazione e dell’editoria”. Leggi anche: “Fake news: nasce “Rosetta”, il nuovo algoritmo Facebook che riuscirà a smascherarle

L’unico in Italia, ma non in Europa

Se in Italia Binario F rappresenta il primo ed unico centro di competenze, già esistono realtà simili in Europa, precisamente in Spagna e in Polonia. Da non dimenticare ovviamente anche il centro di ricerca sull’Intelligenza artificiale a Parigi, realtà volta all’innovazione nella quale il colosso di Zuckerberg ha investito ben 10milioni. Il traguardo comune di questi centri è accrescere le conoscenze digitali degli individui e delle aziende nell’Unione Europea, nel dettagio formare 1 milione di persone e imprenditori Ue entro il 2020. di Federica Tuseo

Federica Tuseo
Federica Tuseohttp://ildigitale.it
Federica Tuseo. Classe 1994. Redattrice. Nomade digitale, alla costante ricerca di novità e sempre pronta a partire per girare il mondo, raccontando storie di vita vissuta. Una laurea triennale in Lingue e culture moderne ed una magistrale in Media, comunicazione digitale e giornalismo. Web, startup e innovazione sono i suoi orizzonti di ricerca.

Correlati

ISTAT, produzione industriale +42,1%: Stiamo uscendo dalla crisi?

Pubblicati i dati dell’Istituto nazionale di statistica che comunica: “A maggio 2020 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti del 42,1% rispetto ad aprile”.

Jennifer Aniston e Tom Hanks infuriati: “Chi non usa la mascherina si vergogni”

Da quando ha aperto il profilo Instagram, l’attrice Jennifer Aniston è sotto...

Conte verso proroga stato di emergenza Covid al 31 dicembre

L’Italia non è ancora fuori pericolo dal rischio contagi da Covid 19....