domenica, Giugno 20, 2021

Crisi di Governo: Pd, M5S e LeU sostegno a Conte. Oggi maxi-tavolo di maggioranza

A Montecitorio è iniziata la riunione del maxi-tavolo di maggioranza convocato dal presidente della Camera Roberto Fico.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

La crisi di Governo continua. Questa mattina alle 9:30, il presidente della Camera, Roberto Fico, ha convocato a Montecitorio un maxi-tavolo tecnico per mettere a punto un programma condiviso. Al tavolo, nella sala della Lupa, sono seduti i capigruppo di tutti i partiti che hanno dato il loro sostegno a Conte.

Entro martedì Fico salirà al Colle per riferire l’esito del suo mandato esplorativo al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Crisi di Governo, al via il maxi-tavolo convocato da Fico

Crisi di Governo, maxi-tavolo.

Al via nella sala della Lupa di Montecitorio il maxi-tavolo di lavoro convocato dal presidente della Camera Roberto Fico, nell’ambito delle consultazioni.

Intono al tavolo sono seduti: i capigruppo di M5S Davide Crippa ed Ettore Licheri, i capigruppo del Pd Graziano Delrio e Andrea Marcucci, i capigruppo di Italia Viva Maria Elena Boschi e Davide Faraone, Liberi e Uguali Federico Fornaro e Loredana De Petris, per ‘Europeisti – MAIE – Centro Democratico‘ del Senato i senatori  Raffaele Fantetti e Maurizio Buccarella, per il Gruppo parlamentare ‘Per le Autonomie del Senato Albert Laniece e Gianclaudio Bressa, per CD-Maie Bruno Tabacci ed  Antonio Tasso.

Leggi anche: Crisi di Governo, oggi le prime consultazioni. E in Senato nasce il gruppo Europeisti

Crisi di Governo, Salvini: “Mattarella restituisca la parola agli italiani”

Crisi di Governo, Salvini.

Nel frattempo, il leader della lega Matteo Salvini è intervenuto alla trasmissione Buongiorno Lombardia su Telelombardia, chiedendo ancora una volta di andare alle elezioni, e, restituire la parola agli italiani:

Contiamo che il presidente della Repubblica Mattarella senta cosa pensa il Paese e piuttosto che pastrocchi, governi con la gente che esce e che cambia, i ricatti, e Conte e Renzi e Di Maio, restituisca la parola agli italiani. Poi saranno loro a scegliere e a fare giustizia.

Crisi di Governo, Renzi alza la posta

Crisi di Governo, Renzi.

La crisi di Governo è nel vivo e Matteo Renzi non ha ancora indicato nomi di premier, né tantomeno quello di Giuseppe Conte come futuro presidente, anzi, alza la posta e aggiunge alle sue richieste anche il cambio del sottosegretario ai Servizi appena nominato. E dice: “Ora il ter o Draghi”.

Mentre, sulla richiesta del Movimento 5 Stelle riguardo al Mes, Renzi sembra più diplomatico:

Se il M5s è contrario cercheremo di capire le ragioni e di affrontare tutti i punti in discussione, non solo sul Mes. Se siamo disponibili a trovare soluzioni sul Mes lo siano anche gli altri.

Leggi anche: Conte si è dimesso, la crisi di Governo è aperta: quali i possibili scenari

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie