mercoledì, Agosto 4, 2021

Covid, Michele Emiliano chiude tutte le scuole. La Puglia verso il lockdown?

Una decisione dolorosa ma necessaria. Michele Emiliano conferma la chiusura delle scuole in Puglia per arginare i contagi da Covid.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Con 13 decessi e quasi 800 positivi in poche ore, la Puglia affronta una situazione pandemica sempre più preoccupante. Nella sua Puglia, Michele Emiliano chiude le scuole.

Stando a quanto dichiarato dal Presidente i contagi in Puglia entro novembre cresceranno vertiginosamente:

I numeri di questa seconda ondata sono molto superiori a quelli di marzo e aprile, quindi ci stiamo predisponendo per andare ben oltre il piano di potenziamento delle terapie intensive autorizzato, con grande parsimonia, dal governo. Ci stiamo preparando a una ondata formidabile, tutti gli ospedali pugliesi parteciperanno a questa lotta.

In Puglia scuole chiuse per Covid

Lo ha comunicato a Sky Tg24 lo stesso governatore Michele Emiliano, dichiarando che:

Abbiamo dovuto prendere una decisione difficile, quella di sospendere la didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Continua il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano:

Nelle scuole primarie abbiamo numeri pesantissimi, restano escluse dal provvedimento le scuole per l’infanzia, dove la frequenza non è obbligatoria.

Leggi anche: Coronavirus, impennata di casi positivi in Puglia: chiuderanno la Regione?

Puglia, le scuole fanno aumentare i contagi

Secondo il governatore della Regione Puglia Emiliano, sarebbero le scuole il motivo scatenante l’aumento vertiginoso dei contagi nella sua regione. Nell’ordinanza è specificato:

Da venerdì 30 ottobre 2020 è sospesa l’attività didattica in presenza nelle scuole pugliesi di ogni ordine e grado. Le attività in presenza saranno possibili solo per i laboratori e per le esigenze di frequenza degli  alunni con bisogni educativi speciali. La decisione è stata presa di fronte all’evidenza dei dati rilevati dai Dipartimenti di Prevenzione. L’impegno encomiabile dei bambini, degli studenti e di tutto il personale scolastico non è stato un argine sufficiente a tenere il virus fuori dalle nostre scuole. Sono almeno 286 le scuole pugliesi toccate da casi Covid.

Tutto questo in un solo mese di apertura e nonostante in Puglia la scuola sia iniziata il 24 settembre, ben 17 giorni dopo altre regioni. I dati ci dicono che sono almeno 417 gli studenti risultati positivi e 151 i casi positivi tra docenti e personale scolastico. Questa decisione tiene conto anche dell’appello dei pediatri pugliesi. Ci auguriamo che i dati epidemiologici consentano al più presto il ritorno alla didattica in presenza.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie