sabato, Aprile 17, 2021

Coronavirus, scuole chiuse da domani fino al 15 marzo

Dopo l’indicisione sulla chiusura delle scuole per l’emergenza sanitaria da coronavirus, si è arrivati a una conclusione. Lo ha dichiarato la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, a palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte:

In queste ore c’è stata una valutazione in corso sulla possibilità di chiudere o meno scuole. Per il governo non è stata decisione semplice, abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico-scientifico e abbiamo deciso prudenzialmente di sospendere attività didattiche al di là della zone rossa a partire da domani fino al 15 marzo.

Coinvolte tutte le scuole di ogni ordine e grado

La misura coinvolge i 7 milioni e 682mila iscritti alle scuole pubbliche, è infatti compresa nell’ultimo decreto dell’Esecutivo, che contiene i nuovi provvedimenti per contenere la diffusione del nuovo virus, non solo nelle cosiddette zone rosse, vale a dire le regioni epicentro dell’epidemia, ma in tutta la Penisola senza alcuna distinzione. Le scuole di ogni ordine e grado e le Università resteranno chiuse in tutta Italia per 2 settimane. Ora è ufficiale, come conferma il governo del governo. L’obiettivo è di tenere bloccati il numeri dei contagiati da Coronavirus in Italia. Così le scuole riapriranno lunedì 16 marzo.

L’Anno scolastico è valido anche senza i 200 giorni di lezione

Coinvolte tutte le regioni italiane. Dunque non solo quelle del focolaio come Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche che sono chiuse già da 15 giorni per la maggiore incidenza di contagio in questi territori e purtroppo anche casi di decesso. Il rientro è il prossimo lunedì 16 marzo. Ma nessuna preocupazione in merito al rischio di perdere l’anno scolastico. Qualora non si raggiungeranno i 200 giorni in classe, nessuno rischierà l’anno scolastico a causa dell’assenza forzata. È stato già approvato un decreto dal Consiglio dei ministri, per ribadire la condizione di emergenza a cui la scuola è esposta:

Chiusura per forza maggiore a causa del Coronavirus.

E-lerning: la soluzione delle lezioni a distanza

Il Miur offre un piano di e-learning, cioè lezioni a distanza per preparare gli studenti e docenti al periodo di quarantena, consultabile sul sito ufficiale del ministero: webinar di formazione, contenuti multimediali per lo studio, piattaforme certificate, anche ai sensi delle norme di tutela della privacy, per la didattica a distanza. I collegamenti gratuiti sulle piattaforme sono a a disposizione delle istituzioni scolastiche grazie ai Protocolli siglati dal Ministero.

Ultime notizie