sabato, Aprile 17, 2021

Coronavirus, Giovanni Rana aumenta lo stipendio ai suoi dipendenti

L’azienda Giovanni Rana in contro tendenza a ciò che accade all’economia italiana decide di aumentare gli stipendi ai 700 dipendenti, concederà loro il 25% per ogni giorno lavorato, più un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting. Il pastificio riconosce dunque un premio ai lavoratori dei cinque stabilimenti che continuano a garantire la loro presenza nonostante l’emergenza sanitaria del Covid-19. Sono queste aziende che garantiscono l’approvviggionamento alimentare. Gian Luca Rana, figlio di Giovanni, CEO dell’azienda, ha varato gli aumenti del salario, per un valore di 2 milioni di euro.

Il Pastificio Rana al fianco dei suoi dipendenti

L’amministratore ha anche stipulato una polizza assicurativa a favore di tutti i dipendenti del Pastificio Rana, compresi quelli in smart working, in caso di contagio da Covid-19, a rafforzamento delle misure di prevenzione e sicurezza. Si legge nel comunicato:

Il Pastificio Rana vuole essere al fianco dei dipendenti e di sostegno alle loro famiglie in un momento di forte disorientamento, non solo lavorativo In quest’ottica, tra le misure previste vi sono una maggiorazione dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting. Il piano, che decorre retroattivamente dal 9 marzo, coprirà anche il mese di aprile.

Ultime notizie